in

Boldo Tea: benefici, sicurezza ed effetti collaterali

Il tè Boldo è una tisana prodotta e dalle foglie della pianta del boldo.

È usato come trattamento per problemi digestivi nella medicina tradizionale, soprattutto in Centro e Sud America.

Tuttavia, solo prove limitate supportano il suo uso e bere quantità eccessive potrebbe causare complicazioni di salute.

Questo articolo esamina il tè boldo, i suoi benefici, i potenziali svantaggi e il dosaggio raccomandato.

Cos’è il tè boldo?

Il tè Boldo è ottenuto dall’albero del boldo ( Peumus boldus ), un arbusto sempreverde originario del Cile che cresce anche in altri paesi dell’America centrale e meridionale come il Messico e l’Argentina. Si trova comunemente nelle regioni montuose.

In queste aree, è usato come medicina tradizionale, soprattutto per trattare problemi digestivi, disintossicare il fegato e aumentare la perdita di peso (1Fonte attendibile).

In genere, il tè non viene consumato tutti i giorni. Ha un sapore audace, quasi medicinale e viene utilizzato solo quando necessario, più simile a una medicina che a un tè. Si prepara immergendo circa 1 cucchiaio (6 grammi) di foglie di boldo essiccate in 1 tazza (240 ml) di acqua calda.

Alcune persone consigliano di diluire il tè boldo con un altro tipo di tisana chiamata yerba mate per renderlo più sicuro da consumare ogni giorno. Puoi anche acquistare miscele già pronte di questi due tipi di tè.

È anche possibile acquistare un estratto liquido della pianta di boldo da assumere come integratore.

Benefici

Storicamente, il tè boldo è stato usato per trattare problemi digestivi e aiutare a trattare problemi al fegato (1Fonte attendibile).

Tuttavia, le prove scientifiche a sostegno dell’uso del tè per questi o altri scopi terapeutici sono estremamente limitate.

Uno studio in provetta su 13 tisane comunemente usate in Sud America ha scoperto che il tè boldo aveva una delle più alte attività antiossidanti. Questo si basava sulla sua capacità di combattere i radicali liberi, che sono composti nocivi che possono causare danni cellulari (2Fonte attendibile).

Ciò suggerisce che bere il tè boldo può conferire alcuni benefici antiossidanti, ma sono necessarie ulteriori ricerche, in particolare negli esseri umani.

La pianta del boldo e il suo tè contengono anche un composto volatile chiamato ascaridiolo. Negli studi in provetta e sugli animali, l’ascaridolo mostra un potenziale promettente nel trattamento della leishmaniosi , una malattia causata da parassiti tropicali. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche (1Fonte attendibile3Fonte attendibile4Fonte attendibile5Fonte attendibile).

Infine, si afferma anche che il tè aiuti la perdita di peso, ma non ci sono prove a sostegno di questa affermazione.

Potenziali svantaggi

Ci sono alcuni potenziali svantaggi nel bere il tè boldo.

Può interferire con il warfarin , un farmaco che fluidifica il sangue, così come altri fluidificanti del sangue e farmaci per il cuore. Se usi uno di questi, parla con un operatore sanitario prima di bere il tè boldo (6Fonte attendibile).

Anche l’ascaridiolo nel tè boldo può avere alcuni aspetti negativi. Il consumo di grandi dosi può danneggiare il fegato, mentre l’esposizione topica potrebbe causare un’eruzione cutanea. Tuttavia, è improbabile che ciò accada durante la preparazione del tè boldo (7Fonte attendibile).

Dosaggio consigliato

Poiché il tè boldo contiene ascaridiolo, un composto aromatico potenzialmente dannoso, non è consigliabile berlo tutti i giorni.

Per ridurre al minimo le sue potenziali complicazioni, bevi solo 1 tazza (240 ml) di tè boldo quando senti di averne bisogno. Inoltre, tieni presente che, sebbene si creda che aiuti con problemi digestivi , non ci sono prove scientifiche a sostegno di questo uso.

Puoi anche scegliere di bere solo una piccola quantità di tè boldo mescolato con tè yerba mate, che può essere più sicuro da consumare regolarmente. L’erba mate è generalmente sicura, ma ancora una volta, nessuna prova supporta alcun beneficio dal bere il tè boldo, non importa se lo fai quotidianamente o raramente.

Se scegli di bere una miscela di boldo e yerba mate, è meglio acquistare un tè già pronto, che dovrebbe contenere un rapporto sicuro dei tè.

Nel frattempo, se si assume un integratore di estratto liquido, non superare il dosaggio raccomandato sull’etichetta. Inoltre, gli estratti liquidi non sono regolamentati dalla Food and Drug Administration (FDA), quindi è meglio cercare prove che un laboratorio indipendente abbia verificato la purezza e gli ingredienti.

La linea di fondo

Il tè Boldo è comunemente usato come fitoterapia nell’America centrale e meridionale.

Sebbene si pretenda che abbia alcuni benefici antiossidanti e aiuti a curare la leishmaniosi, ci sono poche prove a sostegno del suo uso per problemi digestivi, disintossicazione del fegato o perdita di peso.

Inoltre, può interagire con farmaci che fluidificano il sangue e il suo contenuto di ascarididolo può causare danni al fegato se consumato in dosi elevate.

Sebbene una ricerca promettente indichi i potenziali benefici del tè boldo, non è consigliabile berlo per migliorare problemi digestivi, problemi al fegato o perdita di peso a causa della mancanza di prove scientifiche.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

La dieta Candida: guida per principianti e piano alimentare

9 impressionanti benefici per la salute dei crespini