in

Che cos’è l’acido butirrico e ha benefici per la salute?

L’acido butirrico è un acido grasso che viene creato quando i batteri buoni nell’intestino distruggono la fibra alimentare .

Si trova anche nei grassi animali e negli oli vegetali. Tuttavia, la quantità di acido butirrico presente in alimenti come burro e burro chiarificato è piccola rispetto alla quantità prodotta nell’intestino.

Ad oggi, sono state fatte solo ricerche limitate, specialmente sugli esseri umani, per comprendere appieno i benefici dell’acido butirrico.

Tuttavia, le prime prove sembrano promettenti. I ricercatori stanno continuando a esaminare il potenziale che l’acido butirrico ha per migliorare la salute dell’intestino.

Continua a leggere per saperne di più sui possibili benefici dell’acido butirrico e su ciò che i ricercatori hanno scoperto finora al riguardo.

Cos’è esattamente l’acido butirrico?

L’acido butirrico è noto come acido grasso a catena corta (SCFA) . È uno dei tre SCFA più comuni nell’intestino, insieme all’acido acetico e all’acido propionico.

Questi tre acidi grassi costituiscono tra 90 e 95 percentoFonte attendibile degli SCFA nell’intestino.

Gli SCFA sono acidi grassi saturi che vengono creati quando i batteri amici scompongono la fibra alimentare.

I principali benefici per la salute dell’acido butirrico e di altri SCFA sono la loro capacità di fornire energia alle cellule del colon. L’acido butirrico fornisce alle cellule del colon circa70 percentoFonte attendibile del loro fabbisogno energetico totale.

L’acido butirrico ha molti altri nomi, tra cui butirrato e acido butanoico.

Quali sono i vantaggi dell’acido butirrico?

Probabilmente hai sentito dire che mangiare fibre fa bene alla digestione. Parte del motivo per cui mangiare più fibre può migliorare la salute dell’intestino è perché porta il colon a produrre più acido butirrico.

Sebbene le prove cliniche siano limitate, le prime ricerche suggeriscono che l’acido butirrico potrebbe avere diversi vantaggi, come descritto di seguito.

Sindrome dell’intestino irritabile e morbo di Crohn

Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione di integratori di acido butirrico potrebbe essere potenzialmente utilizzata come trattamento per la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e il morbo di Crohn .

In un placebo randomizzato in doppio cieco studioFonte attendibile, 66 adulti con IBS hanno ricevuto una dose giornaliera di 300 milligrammi (mg) di butirrato di sodio o un placebo. Dopo 4 settimane, i partecipanti al gruppo dell’acido butirrico hanno riportato un dolore addominale significativamente inferiore.

In un altro studioFonte attendibile, i ricercatori hanno somministrato a 13 pazienti con malattia di Chron 4 grammi di acido butirrico al giorno per 8 settimane. Alla fine del trattamento di 8 settimane, 9 dei 13 partecipanti hanno mostrato un miglioramento dei sintomi.

Cancro al colon

La maggior parte della ricerca sulla capacità dell’acido butirrico di prevenire o curare il cancro del colon è stata condotta su animali o cellule isolate.

In uno studioFonte attendibile, i ricercatori hanno scoperto che il butirrato di sodio ha bloccato la crescita delle cellule tumorali del colon-retto. Lo stesso studio ha anche scoperto che aumenta il tasso di morte cellulare.

I ricercatori suggeriscono che un maggiore apporto di fibre alimentari, che potrebbe aumentare la quantità di acido butirrico prodotto dall’intestino, può aiutare a ridurre il rischio di cancro al colon.

Tuttavia, sono necessari più studi sull’uomo per esplorare questo.

Sensibilità all’insulina

Le persone con diabete di tipo 2 spesso hannoquantità basseFonte attendibile di batteri che producono acido butirrico nel loro intestino.

Studi sugli animaliFonte attendibile hanno dimostrato che aumentare l’assunzione di fibre alimentari può migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre il rischio di obesità.

Tuttavia, in questo momento, ci sono prove limitate che suggeriscono che l’aumento dell’acido butirrico negli esseri umani ha lo stesso effetto sulla sensibilità all’insulina.

In quali alimenti si trova l’acido butirrico?

La maggior parte dell’acido butirrico nel tuo corpo proviene dai batteri nel tuo intestino . La quantità di acido butirrico nel cibo è piccola rispetto alla quantità prodotta dai batteri intestinali.

L’acido butirrico alimentare si trova nei seguenti alimenti :

  • burro chiarificato
  • latte di mucca
  • Burro
  • latte di pecora
  • latte di capra
  • latte materno
  • formaggio Parmigiano
  • carne rossa
  • oli vegetali
  • crauti

Il burro è una delle migliori fonti alimentari di acido butirrico. Di11 percentoFonte attendibiledei grassi saturi nel burro proviene dagli SCFA. L’acido butirrico costituisce circa la metà di questi SCFA.

Puoi anche prendere l’acido butirrico come integratore. Il butirrato di sodio è una delle forme più comuni di integratore. Puoi acquistare questo integratore nella maggior parte dei negozi di salute oin linea .

Tuttavia, tieni presente che in questo momento i benefici degli integratori di acido butirrico non sono ben compresi. Discuti i pro e i contro con il tuo medico.

Aumentare l’assunzione di fibre alimentari è un altro modo per aumentare la quantità di acido butirrico nell’intestino. I batteri nel tuo intestino si nutrono principalmente di amidi resistenti che il tuo corpo non può abbattere.

Puoi trovaFonte attendibile questi amidi resistenti in frutta, cereali integrali, legumi e verdure, come:

  • carciofi
  • aglio
  • cipolle
  • asparago
  • patate
  • banane
  • mele
  • albicocche
  • carote
  • crusca d’avena

Puoi anche trovare amidi resistenti nei carboidrati che vengono cotti e poi raffreddati, come:

  • Avena
  • fagioli
  • Riso
  • patate

Di quanto acido butirrico hai bisogno?

Al momento, non ci sono linee guida sulla quantità di acido butirrico di cui hai bisogno.

Aumentare l’assunzione di fibre può essere la strategia migliore per aumentare la quantità di acido butirrico nell’intestino. Anche le fonti alimentari più ricche contengono relativamente poco di questo acido grasso rispetto alla quantità prodotta dai batteri intestinali.

Ci sono effetti collaterali dell’acido butirrico?

A partire da ora, ci sono prove cliniche limitate sulla sicurezza dell’acido butirrico.

Nel studioFonte attendibile menzionato in precedenza che ha scoperto che l’integrazione di acido butirrico può migliorare i sintomi dell’IBS, i ricercatori non hanno riportato effetti collaterali alla dose di 300 mg al giorno.

Tuttavia, se sei incinta o stai allattando, potresti voler evitare l’integrazione di acido butirrico.

Uno studio sugli animaliFonte attendibile hanno scoperto che la somministrazione di butirrato di sodio a ratti gravidi e che allattano ha portato alla resistenza all’insulina e all’aumento dell’accumulo di grasso nella loro prole.

La linea di fondo

A questo punto, sono state fatte solo ricerche limitate sugli esseri umani per comprendere appieno i benefici dell’acido butirrico. Tuttavia, la ricerca pubblicata finora suggerisce che l’acido butirrico può essere benefico per la salute dell’apparato digerente.

Sulla base di ciò che sappiamo attualmente, il modo migliore per aumentare questo acido grasso nel tuo sistema è aumentare l’assunzione di fibre alimentari. Frutta fresca, verdura, legumi, noci, semi e cereali integrali sono tutte ottime fonti di fibre.

Altri alimenti come il burro chiarificato, il burro e il latte contengono anche acido butirrico. Tuttavia, i livelli sono bassi rispetto a ciò che viene prodotto quando i batteri amici nell’intestino si degradano e fermentano la fibra alimentare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

È pericoloso prendere troppo Tylenol?

Dovresti usare un collirio con acido borico?