in

I probiotici possono prevenire il reflusso acido, la stitichezza e le coliche nei neonati

Le coliche causate da problemi digestivi possono essere lenite con un semplice probiotico, afferma un nuovo studio.

I ricercatori di un’università italiana hanno riferito oggi che dare ai bambini un probiotico durante i loro primi tre mesi di vita può aiutare a prevenire lo sviluppo di problemi di stomaco come le coliche.

Lo studio, pubblicato su JAMA PediatriaFonte attendibile, hanno scoperto che la somministrazione di cinque gocce del probiotico lactobacillus reuteri provoca episodi di pianto molto più brevi, meno rigurgiti e meno costipazione.

Ha anche salvato i soldi dei genitori, hanno detto gli autori dell’Università di Bari Aldo Moro. “Queste condizioni spesso causano numerose visite dal pediatra, cambiamenti nei modelli di alimentazione, ansia dei genitori e perdita delle giornate lavorative dei genitori con importanti conseguenze socioeconomiche”, hanno scritto.

Un probiotico è una dose di batteri vivi simili a quelli che si trovano naturalmente nel corpo. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense non ha approvato alcuna indicazione di benefici per la salute associata ai probiotici.

Prova questi dieci consigli per far dormire i tuoi bambini »

I probiotici, a volte chiamati “batteri buoni”, possono sopprimere la crescita di “batteri cattivi” come E. coli , ha affermato il dottor Frank Greer , ricercatore presso l’Università del Wisconsin-Madison ed esperto di nutrizione infantile.

In che modo i probiotici aiutano? 

Sebbene sia risaputo che i probiotici influenzano la salute dell’intestino, il modo in cui lo fanno rimane un mistero, ha detto Greer a Healthline: “Mi sentirei sicuramente meglio con questo studio se qualcuno potesse spiegare come i probiotici migliorano le coliche”.

La colica, sebbene comune e non pericolosa per la vita, può mandare al limite anche i genitori più pazienti. Si credeva che i bambini piangessero coliche per almeno tre ore al giorno, almeno tre giorni alla settimana.

La causa esatta della colica è sconosciuta. Fame, reflusso acido, gas, proteine ​​del latte vaccino nel latte materno e sovralimentazione possono contribuire ai problemi di stomaco associati a un bambino a disagio.

“Pensare che la colica possa essere curata con qualcosa di semplice come un singolo probiotico è molto improbabile”, ha detto Greer. “Può aiutare alcuni bambini con le coliche, ma certamente non tutti”.

Lo studio ha riportato che i bambini che hanno ricevuto il probiotico hanno pianto per circa 38 minuti alla volta, invece di 71 minuti. Hanno sputato tre volte al giorno contro quasi cinque volte al giorno rispetto ai bambini che hanno ricevuto un placebo.

Lo studio ha coinvolto 554 neonati in nove unità pediatriche ospedaliere.

Allattamento al seno, pianto e coliche

La dottoressa Claudia Frye, pediatra presso UnityPoint Health a Bettendorf, Iowa, ha affermato che i bambini con coliche tendono a piangere per periodi prolungati, spesso alla stessa ora del giorno ogni giorno. Il fatto che lo studio dipendesse dalle segnalazioni dei genitori mette ulteriormente in discussione la gravità degli attacchi di pianto.

“Alcuni genitori possono avere il bambino più esigente del mondo, ma lo tollerano molto bene”, ha detto. “Altri possono arrivare alla fine con il loro bambino.”

Frye ha affermato che lo studio ha dei meriti, ma ha avvertito che se un bambino ha l’asma, l’eczema o una malattia autoimmune, non dovrebbe essere usato un probiotico.

“Il processo naturale di stabilire il giusto equilibrio di lattobacilli e altri microrganismi naturalmente nell’intestino aiuta il tuo corpo a fare ciò che dovrebbe fare con ciò che mangi”, ha detto. “Dobbiamo capire come funziona nel corpo”.

Interferire con questo processo, non allattando al seno, somministrando antibiotici a un neonato o tenendo un bambino in un ambiente eccessivamente sterile, può portare a coliche. La colica può anche essere causata da fattori non correlati a problemi di stomaco, come un sistema nervoso sottosviluppato.

Sebbene alcuni abbiano ipotizzato che il lactobacillus reuteri sia presente nel latte materno, Greer e Frye non ci credono. Frye ha detto che i batteri possono colonizzare la pelle di una madre, quindi i bambini allattati al seno potrebbero farlo in questo modo.

“Come nonno di cinque nipoti di età inferiore ai sei anni, tutti allattati esclusivamente al seno, tutti hanno avuto momenti difficili”, ha detto Greer.

Ognuno ha diversi livelli di probiotici nel proprio sistema, ha detto Frye, quindi il dosaggio è una sfida. Frye e Greer hanno entrambi notato che lo studio non ha preso in considerazione altri farmaci ed erbe che i bambini potrebbero aver preso.

Lo studio ha mostrato che i genitori che hanno usato il probiotico come misura preventiva hanno risparmiato quasi $ 119 per bambino sui costi sanitari.

BioGaia, un grande produttore di probiotici con sede in Svezia, ha finanziato lo studio e ha fornito il lattobacillo utilizzato nell’esperimento.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Le diete per il diabete funzionano in modo diverso nelle persone con diversi batteri intestinali

Perché la decisione di Netflix di ridurre il fumo sullo schermo è importante?