in

Che cos’è l’intolleranza all’uovo?

Un’intolleranza all’uovo è una risposta avversa non pericolosa per la vita al consumo di uova .

Potresti avere un’intolleranza all’albume, ai tuorli o a entrambi. Tale intolleranza porta più comunemente a disturbi gastrointestinali, come gonfiore addominale o diarrea.

In alcuni casi, un’intolleranza può durare anni, mentre altri hanno problemi con le uova per tutta la vita. Può verificarsi anche a qualsiasi età.

Parla con il tuo medico se pensi che tu o il tuo bambino abbiate una sensibilità alle uova in modo che possano escludere allergie e aiutare a offrire consigli per farvi fronte.

In cosa differisce dall’allergia all’uovo?

Avere un’intolleranza alle uova significa che il tuo corpo reagisce negativamente a questo particolare alimento. È anche possibile avere più sensibilità alimentari contemporaneamente, come glutine, latticini e soia.

Un’intolleranza all’uovo è diversa da un’allergia all’uovo , che è causata da una reazione immunitaria alle proteine ​​dell’uovo.

Con un’allergia all’uovo , il tuo sistema immunitario reagisce attaccando sostanze che il tuo corpo non può tollerare. Subito dopo aver mangiato le uova, potresti notare sintomi come eruzioni cutanee pruriginose e gonfiore, specialmente intorno al viso e alla gola.

Gravi allergie alle uova possono scatenare una grave reazione allergica chiamata anafilassi , che è un evento pericoloso per la vita che può interrompere la respirazione e la coscienza.

Un’intolleranza all’uovo non causa sintomi allergici o anafilassi. Sarai comunque in grado di dire che hai una sensibilità alle uova, tuttavia, in base ai sintomi che avverti dopo averle mangiate.

Quali sono i sintomi dell’intolleranza all’uovo?

I sintomi di un’intolleranza all’uovo colpiscono principalmente il sistema gastrointestinale . Quindi, se hai una sensibilità alle uova, potresti sperimentare uno o più dei seguenti:

  • dolore addominale o gonfiore
  • crampi
  • diarrea
  • nausea o vomito

È anche possibile avvertire mal di testa o un senso generale di annebbiamento. I sintomi di un’allergia alimentare sono immediati, mentre un’intolleranza può manifestarsi fino a diverse ore o giorni dopo.

Poiché i neonati e i bambini piccoli hanno più difficoltà ad articolare i sintomi della sensibilità al cibo, potresti essere preoccupato se noti che il tuo bambino ha cambiamenti intestinali o se si lamenta di mal di stomaco dopo aver mangiato le uova.

Come viene diagnosticata l’intolleranza all’uovo?

Le allergie sono probabilmente più facili da diagnosticare a causa delle molteplici forme di test , come esami del sangue e test cutanei.

Alcuni professionisti alternativi o integrativi possono offrire test di sensibilità alimentare cercando anticorpi nel sangue, ma questi sono controversiFonte attendibile e spesso non coperti da assicurazione.

Potresti anche essere in grado di trovare un kit del DNA online per aiutare a rilevare la sensibilità alimentare, ma tali test potrebbero non essere così accurati.

Un modo forse più conveniente e accurato è quello di tenere traccia dei sintomi dopo aver mangiato le uova in un diario alimentare . Il dettaglio è importante qui, poiché i sintomi di intolleranza alimentare non sono sempre immediati.

Dovrai anche prendere nota della durata dei sintomi. Il tuo medico può esaminarlo dopo diverse settimane per aiutare a determinare se hai un’intolleranza alimentare.

Qual è il trattamento per l’intolleranza all’uovo?

Il trattamento più efficace per l’intolleranza all’uovo è evitare il più possibile le uova.

Il medico può consigliare una dieta di eliminazione , in cui essenzialmente si evitano le uova per un massimo di sei settimane alla volta. Puoi quindi vedere come ti senti e se vuoi aggiungere gradualmente le uova alla tua dieta.

A parte le uova intere (o gli albumi), ti consigliamo di evitare anche i piatti cucinati con le uova. Quando mangi fuori, chiedi se qualche piatto contiene uova in modo da poter aiutare a prevenire possibili reazioni dopo il pasto.

È anche possibile che i bambini crescano a causa di un’intolleranza all’uovo. La maggior parte dei bambini supera anche le allergie alle uova, con una stima del 70% che le supera all’età di 16 anni .

Quali sono i rischi dell’intolleranza all’uovo?

Avere un’intolleranza alle uova non significa che svilupperai un’allergia alle uova.

A parte i sintomi che si verificano dopo aver mangiato le uova, c’è anche il rischio di perdere i nutrienti chiave forniti dalle uova. Questi includono:

  • colina
  • luteina
  • acidi grassi omega-3 (solitamente presenti nei prodotti ruspanti)
  • proteina
  • selenio
  • vitamina D

Se non riesci a mangiare le uova un paio di volte a settimana, chiedi al tuo medico se sei a corto di questi nutrienti chiave. Potrebbe essere necessario incorporare altri alimenti o integratori per prevenire carenze nutrizionali .

D’altro canto, un’allergia alle uova è molto più pericolosa. Ecco perché è importante assicurarsi di avere un’intolleranza all’uovo e non un’allergia, nel caso in cui si consumi accidentalmente uova e ovoprodotti.

Puoi dire la differenza tra i due dai sintomi. Mentre un’allergia può causare anche diarrea e altri sintomi di disturbi allo stomaco, una reazione allergica alle uova può anche causare difficoltà respiratorie e un calo della pressione sanguigna.

L’asporto

Un’intolleranza all’uovo può essere sgradevole, ma il modo più efficace per alleviare i sintomi è praticare una dieta di eliminazione. Le tue reazioni agli alimenti possono anche cambiare nel tempo, specialmente durante l’età adulta.

Le allergie alle uova, invece, sono estremamente pericolose, soprattutto nei bambini. Chiama il tuo medico se pensi che tuo figlio abbia un’allergia alimentare. Eventuali sintomi anafilattici richiedono cure mediche di emergenza.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Il reflusso acido causa stitichezza?

10 benefici per la salute della quinoa per una dieta equilibrata