in

Il succo di aloe vera può trattare l’IBS?

Cos’è il succo di aloe vera?

Il succo di aloe vera è un prodotto alimentare estratto dalle foglie delle piante di aloe vera . A volte è anche chiamata acqua di aloe vera.

Il succo può contenere gel (chiamato anche polpa), lattice (lo strato tra il gel e la buccia) e parti di foglie verdi. Questi sono tutti liquefatti insieme sotto forma di succo. Alcuni succhi sono fatti solo di gel, mentre altri filtrano la foglia e il lattice.

Puoi aggiungere il succo di aloe vera a cibi come frullati, cocktail e miscele di succhi. Il succo è un prodotto salutare ampiamente conosciuto con numerosi benefici. Questi includono la regolazione della glicemia , il sollievo dall’ustione topica, il miglioramento della digestione, il sollievo dalla stitichezza e altro ancora.

Benefici del succo di aloe vera per IBS

Storicamente, i preparati di aloe vera sono stati utilizzati per i disturbi digestivi. Diarrea e stitichezza sono problemi comuni con cui la pianta è nota per aiutare.

Diarrea e costipazione sono anche due problemi comuni che possono derivare dalla sindrome dell’intestino irritabile (IBS) . Altri sintomi di IBS includono crampi, dolore addominale, flatulenza e gonfiore. L’aloe ha mostrato il potenziale per aiutare anche questi problemi.

Le interiora delle foglie di aloe sono ricche di composti e mucillagini vegetali. A livello topico, questi aiutano con l’infiammazione della pelle e le ustioni. Con la stessa logica, possono alleviare l’infiammazione del tratto digestivo.

Preso internamente, il succo di aloe può avere un effetto calmante. Il succo con lattice di aloe – che contiene antrachinoni o lassativi naturali – può ulteriormente aiutare con la stitichezza. Tuttavia, dovresti tenere presente che ci sono alcuni problemi di sicurezza con il lattice di aloe. Prendere troppo lassativo può peggiorare i sintomi.

Come puoi prendere il succo di aloe vera per IBS

Puoi aggiungere il succo di aloe vera alla tua dieta in diversi modi:

  • Segui una ricetta per preparare il tuo frullato di succo di aloe vera.
  • Acquista il succo di aloe acquistato in negozio e prendi 1-2 cucchiai. al giorno.
  • Aggiungi 1-2 cucchiai. al giorno al tuo frullato preferito .
  • Aggiungi 1-2 cucchiai. al giorno alla tua miscela di succhi preferita .
  • Aggiungi 1-2 cucchiai. al giorno alla tua bevanda preferita .
  • Cucina con esso per benefici per la salute e aromi.

Il succo di aloe vera ha un sapore simile al cetriolo. Considera di usarlo in ricette e bevande con sapori che ricordano, come l’ anguria , il limone o la menta.

Cosa mostra la ricerca

La ricerca sui benefici del succo di aloe vera per l’IBS è mista. Uno studioFonte attendibilemostra risultati positivi per le persone con IBS che hanno sperimentato costipazione, dolore e flatulenza. Tuttavia, non è stato utilizzato alcun placebo per confrontare questi effetti. Anche uno studio sui ratti mostra dei benefici, ma non ha coinvolto soggetti umani.

UN studio del 2006Fonte attendibilenon ha trovato alcuna differenza tra il succo di aloe vera e un placebo nel migliorare i sintomi della diarrea. Altri sintomi comuni all’IBS sono rimasti invariati. Tuttavia, i ricercatori hanno ritenuto che i potenziali benefici dell’aloe vera non potessero essere esclusi, anche se non hanno trovato prove che ce ne fossero. Hanno concluso che lo studio dovrebbe essere replicato con un gruppo di pazienti “meno complesso”.

Sono necessarie ulteriori ricerche per sapere se il succo di aloe vera allevia davvero l’IBS. Gli studi che confutano i suoi effetti sono troppo vecchi, mentre nuove ricerche mostrano risultati promettenti, nonostante i difetti. La ricerca deve anche essere resa più specifica per conoscere davvero la risposta. Studiare separatamente l’IBS con stitichezza e diarrea dominante, ad esempio, potrebbe rivelare maggiori informazioni.

Indipendentemente dalla ricerca, molte persone che prendono il succo di aloe vera riferiscono di comfort e benessere. Anche se è un placebo per l’IBS, il succo di aloe vera ha molti altri benefici per la salute. Non farà male alle persone con IBS provarlo se consumato in modo sicuro.

Ottieni approfondimenti settimanali sui modi per gestire le condizioni digestive e migliorare la salute dell’intestino.

Considerazioni sul succo di aloe vera

Non tutto il succo di aloe vera è uguale. Leggere attentamente etichette, bottiglie, tecniche di lavorazione e ingredienti prima dell’acquisto. Ricerca le aziende che vendono questi integratori ed erbe. Questo prodotto non è monitorato dalla FDA.

Alcuni succhi di aloe vera sono fatti solo con il gel, la polpa o il “filetto di foglia”. Questo succo può essere consumato più liberamente e regolarmente senza troppe preoccupazioni.

D’altra parte, un po’ di succo è ottenuto da aloe a foglia intera. Ciò include le parti esterne verdi, il gel e il lattice tutti insieme. Questi prodotti dovrebbero essere presi in quantità minori. Questo perché le parti verdi e il lattice contengono antrachinoni, che sono potenti lassativi vegetali.

L’assunzione di troppi lassativi può essere pericoloso e può effettivamente peggiorare i sintomi dell’IBS. Inoltre, gli antrachinoni possono essere cancerogeni se assunti regolarmente, secondo laProgramma Nazionale di TossicologiaFonte attendibile. Controlla le etichette per parti per milione (PPM) di antrachinone o aloina, il composto unico dell’aloe. Dovrebbe essere inferiore a 10 PPM per essere considerato non tossico.

Controlla anche le etichette per gli estratti di foglie intere “decolorati” o “non decolorati”. Gli estratti decolorati contengono tutte le parti fogliari, ma sono stati filtrati per rimuovere gli antrachinoni. Dovrebbero essere simili agli estratti di filetto di foglie e completamente sicuri per un consumo più regolare.

Ad oggi, nessun essere umano ha contratto il cancro dal consumo di succo di aloe vera. Però,studi sugli animaliFonte attendibilemostrare che il cancro è possibile. Prendi le giuste precauzioni e dovresti essere sicuro di consumarlo.

Se scegli di assumere regolarmente il succo di aloe vera, prendi anche nota:

  • Interrompere l’uso se si verificano crampi addominali, diarrea o IBS peggiorata.
  • Se prendi dei farmaci, parlane con il tuo medico. L’aloe può interferire con l’assorbimento.
  • Interrompere l’uso se si assumono farmaci per il controllo del glucosio. L’aloe può abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

La linea di fondo

Il succo di aloe vera, oltre ad essere ottimo per il benessere generale, può alleviare i sintomi dell’IBS. Non è una cura per l’IBS e dovrebbe essere usato solo come trattamento complementare. Potrebbe valere la pena provare con attenzione poiché i rischi sono piuttosto bassi, soprattutto se ne fai uno tuo. Parla con il tuo medico del succo di aloe vera e assicurati che abbia senso per le tue esigenze di salute.

Assicurati anche di scegliere il giusto tipo di succo. Il succo di foglie intere deve essere usato solo sporadicamente per la stitichezza. Il filetto di gel interno e gli estratti di foglie intere decolorate sono accettabili per l’uso quotidiano a lungo termine.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Puoi usare l’aceto di mele per curare il reflusso acido?