in

Tutto quello che devi sapere sui campioni di feci se vivi con IBD

Raccogliere il tuo primo campione di feci può sembrare scoraggiante, ma è un modo indolore, rapido e non invasivo per il tuo medico di vedere cosa sta succedendo nel tuo sistema digestivo.

I campioni di feci, ovvero colture fecali o colture di feci, sono abbastanza familiari alle persone che vivono con malattie infiammatorie intestinali (IBD) . In quanto persona affetta dal morbo di Crohn , ho dovuto raccogliere campioni di feci un sacco di volte.

Ma mentre i campioni di feci sono indolori, veloci e semplici, se non hai mai raccolto un campione prima, può sembrare un po’ scoraggiante.

Capire in cosa consiste un campione di feci e quali informazioni può fornire al medico può aiutarti a sentirti più sicuro e preparato per il tuo primo.

Cosa comporta un campione di feci?

Un campione di feci può essere utilizzato per aiutare il medico a capire meglio cosa sta succedendo nel tratto digestivo .

Per eseguire una coltura delle feci, il medico ti fornirà un tubo di raccolta e ti chiederà di raccogliere un piccolo campione delle tue feci quando usi il bagno. Una volta restituito il campione al medico, verrà inviato a un laboratorio per il test.

Perché i campioni di feci vengono utilizzati per l’IBD?

Una delle cose più difficili della convivenza con l’IBD è che spesso non riusciamo a ottenere un’immagine reale di ciò che sta accadendo nel nostro tratto digestivo quando abbiamo sintomi.

Test come scansioni TC , colonscopie ed endoscopie con capsule sono vitali perché aiutano i medici a visualizzare cosa sta succedendo internamente. Tuttavia, questi test non possono essere eseguiti regolarmente.

Le scansioni TC comportano un certo rischio di esposizione alle radiazioni e le colonscopie e le endoscopie sono relativamente invasive.

Sebbene una coltura delle feci non possa fornire immagini come fanno questi test, può fornire ai medici approfondimenti simili su ciò che sta accadendo nel tratto digestivo in modo sicuro, rapido e meno invasivo.

Le colture di feci vengono eseguite per molti scopi diversi. Uno degli usi più comuni dei campioni di feci tra i pazienti con IBD è il test percalprotectina fecaleFonte attendibile.

La calprotectina fecale è una proteina che i medici tracciano per misurare l’infiammazione nel tratto gastrointestinale. I medici usano questo test quando diagnosticano i pazienti per distinguere tra IBD e altre condizioni come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) .

L’utilizzo di un campione di feci per verificare la presenza di calprotectina fecale può talvolta fornire informazioni più specifiche rispetto a un esame del sangue, che misura solo l’infiammazione generale in tutto il corpo.

Mentre un singolo campione di feci non può diagnosticare l’IBD, test regolari (ogni pochi mesi circa) possono essere utili per monitorare l’attività della malattia. Questo può aiutare il tuo team medico a prevedere meglio se sta arrivando una riacutizzazione.

I campioni di feci possono anche essere usati per testare altri problemi di salute dell’apparato digerente, come infezioni batteriche o parassitarie .

Come raccogliere il tuo primo campione di feci

La prospettiva di dover raccogliere il tuo primo campione di feci può sembrare opprimente. Ecco i passaggi che prendo per rendere il processo senza stress:

Preparazione

Potresti non ricevere molti avvertimenti prima di dover fare la cacca, quindi preferisco che tutto sia pronto in anticipo. In questo modo, se all’improvviso ho bisogno di usare il bagno, sono pronto.

La mattina del mio test, preparo tutto nel mio bagno:

  • una scatoletta rettangolare che uso per raccogliere lo sgabello
  • la provetta fornita dal mio medico
  • salviette e guanti per maneggiare il campione

Potrebbe anche essere necessario inserire informazioni come il nome e la data di nascita sulla provetta stessa, in modo che il medico possa identificare il campione. Mi piace anche che tutto questo venga completato in anticipo.

Collezione

Quando uso il bagno, indosso guanti di gomma e uso una vasca di plastica o una padella per raccogliere le feci. Cerco di trovare qualcosa di più largo possibile per facilitare l’aggancio dello sgabello quando esce. Alcune persone preferiscono stendere l’involucro di plastica liberamente sul sedile del water per prendere invece lo sgabello.

È anche molto importante assicurarsi che le feci non vengano a contatto con l’urina. Assicurati di urinare prima o dopo aver raccolto le feci.

Una volta raccolto il campione, dovrai raccogliere un piccolo pezzo da inserire nel tubo. Di solito il tubo verrà fornito con una piccola spatola di plastica. Puoi usarlo per premere il campione il più possibile in modo da poter sigillare saldamente il tubo.

Non devi preoccuparti di riempire completamente il tubo. La maggior parte dei medici ti dirà che sarà sufficiente un pezzo di feci delle dimensioni di una noce.

Ripulire

Dopo aver raccolto il mio campione e sigillato completamente il tubo, mi lavo le mani. Quindi mi assicuro di pulire accuratamente il tubo e ricontrollare che abbia tutte le mie informazioni chiaramente scritte su di esso.

Questo può sembrare ovvio, ma lo menziono perché una volta sono riuscito a inviare il mio campione di feci senza compilare le mie informazioni. Ho dovuto rifare tutto da capo!

Ritiro

Idealmente, ti consigliamo di lasciare il campione il prima possibile dopo averlo raccolto, ma probabilmente non è necessario uscire immediatamente.

La conservazione del campione dipende da cosa sta esaminando esattamente il medico, quindi è una buona idea verificare con loro in anticipo. Se il tuo medico sta testando i batteri, è importante portarlo dal medico il più rapidamente possibile o tenerlo in frigorifero fino a quando non puoi portarlo via.

Se si tratta di un test della calprotectina fecale, di solito non è necessario refrigerare il campione. Personalmente cerco di completare il campione per prima cosa, così posso lasciarlo mentre vado al lavoro la mattina.

Ottieni approfondimenti settimanali sui modi per gestire le condizioni digestive e migliorare la salute dell’intestino.

Cosa significano i risultati della coltura delle feci?

La ricezione dei risultati può richiedere da pochi giorni a qualche settimana, a seconda di cosa viene testato.

Alcuni risultati sono semplici: ad esempio, se sei sottoposto a test per una determinata infezione batterica, ti verrà detto se è positivo o negativo.

La calprotectina fecale, tuttavia, è riportata come valore numerico. Ciò significa che il medico confronterà i risultati dei test più recenti con i risultati dei test precedenti per determinare se qualcosa è cambiato.

In generale, una concentrazione di calprotectina fecale di 10–50 o 60 μg/mgFonte attendibilerientra nell’intervallo “normale”. Ma alcune persone con IBD potrebbero scoprire che un punteggio nell’ordine delle centinaia è normale per loro.

Nella mia esperienza, i risultati della calprotectina fecale non sono sempre correlati all’entità dell’attività della malattia. Ho riscontrato un punteggio di calprotectina fecale molto alto, vicino a 1.000 μg/mg, quando una risonanza magnetica ha mostrato solo un’infiammazione minima.

Alcuni pazienti possono avere alti livelli di calprotectina fecale senza manifestare alcun sintomo di una riacutizzazione, il che può essere sconcertante. Questo è il motivo per cui osservare i modelli nei risultati del test è più utile che guardare un singolo risultato.

Il tuo medico sarà in grado di interpretare i tuoi risultati più recenti nel contesto della tua storia medica.

La linea di fondo

Sebbene le colture delle feci non possano sostituire i test di imaging, sono indolori, convenienti e possono essere eseguite regolarmente perché non sono invasive.

Il test dei campioni di feci è un modo utile per i medici di capire meglio cosa sta succedendo nel tuo sistema digestivo al fine di aiutarti a gestire i tuoi sintomi.

Prepararsi a raccogliere il primo campione di feci può sembrare stressante o opprimente. Adottare misure per rendere l’esperienza il più semplice e veloce possibile può aiutarti a sentirti più sicuro.

Può anche aiutare a parlare con altri con IBD che hanno familiarità con il processo. La comunità IBD Healthline è un’ottima risorsa per rispondere alle domande che hai sui campioni di feci o su qualsiasi altra procedura medica con IBD.

Jenna Farmer è una giornalista freelance con sede nel Regno Unito specializzata nella scrittura del suo viaggio con la malattia di Crohn. È appassionata di aumentare la consapevolezza di vivere una vita piena con l’IBD. Visita il suo blog, A Balanced Belly , o trovala su Instagram 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Morbo di Crohn: fatti, statistiche e te

In che modo la malattia di Crohn colpisce gli occhi?

Torna su
close

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.