in

Come prevenire e trattare la colite infettiva

La colite si riferisce all’infiammazione nell’intestino crasso o nel colon. Copre diversi tipi di infiammazione che colpiscono questo organo e può includere il morbo di Crohn, che colpisce il rivestimento dell’intestino tenue e crasso e la colite ulcerosa, che causa irritazione e ulcere nel colon.

Entrambe queste condizioni sono forme di malattia infiammatoria intestinale (IBD), che è un gruppo di disturbi che causano infiammazione cronica nell’intestino.

Tipi

La colite infettiva può essere causata da batteri, virus o parassiti.

Batterico

Un gran numero di casi di colite infettiva sono causati da batteri, in particolare batteri di origine alimentare. Le cause comuni di colite batterica includono:

  • Campylobacter
  • Clostridium difficile (C. diff)
  • Escherichia coli (E. coli)
  • Salmonella
  • Shigella
  • Yersinia

Virale

La colite infettiva può anche essere causata da virus come il citomegalovirus (CMV).2 È un virus comune che può essere diffuso attraverso fluidi corporei come saliva, sangue, urina, sperma e fluidi vaginali. Può causare colite DA CMV, con conseguente infiammazione dello stomaco e dell’intestino.

Oltre al CMV, altri virus che possono causare la colite includono:

  • Adenovirus, che causa sintomi simili al raffreddore
  • Norovirus, che provoca vomito e diarrea
  • Rotavirus, che causa diarrea grave e acquosa nei bambini e nei neonati4

La maggior parte delle forme di colite infettiva sono contagiose e sono spesso trasmesse attraverso il contatto diretto con fluidi o materia fecale. La colite infettiva potrebbe potenzialmente diffondersi toccando superfici o oggetti contaminati da questi fluidi e materia, come uno spazzolino da denti.5 Se inizi a manifestare sintomi come vomito o diarrea, contatta il tuo medico.

Parassitario

Un parassita di esempio comune che può causare colite è Entamoeba histolyticaUn altro è il parassita Trypanosoma cruzi (T. cruzi), che porta alla malattia di Chagas, più comune in America Centrale e Sud America.

Molte infezioni parassitarie che causano la colite possono essere diffuse attraverso l’acqua o il cibo contaminato da feci infette, come Entamoeba histolytica, stretto contatto personale attraverso l’area rettale o la bocca, o fertilizzante contaminato a base di rifiuti umani.7

Nel caso di T. cruzi, il parassita si diffonde più comunemente attraverso il morso e la materia fecale di un insetto, l’insetto triatomina.

La colite infettiva legata alle infezioni sessualmente trasmissibili (IST) colpisce in modo sproporzionato gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), in particolare le persone che vivono con il virus dell’immunodeficienza umana (HIV). Queste malattie sessualmente trasmissibili includono clamidia, gonorrea e sifilide.8

Sintomi

I sintomi della colite infettiva possono variare a seconda del tipo che hai. Possono includere:2

  • Gonfiore, dolore addominale, crampi
  • Movimenti intestinali sanguinolenti o pieni di muco
  • Disidratazione
  • Diarrea
  • Mal
  • Febbre
  • Vomito

Quando vedere un medico

Se noti cambiamenti improvvisi e drastici nella tua salute generale, dovresti informare il tuo medico o cercare immediatamente assistenza medica di emergenza. Alcuni segnali di avvertimento da cercare includono:

  • Improvvisa perdita di peso
  • Vertigini e confusione
  • Cambiamenti nella minzione
  • Presenza di sangue nelle feci o quantità eccessive di sangue nelle feci
  • Cambiamenti nel battito cardiaco
  • Respirazione difficoltosa

Diagnosi

Il medico fornirà uno screening di routine, valutando la tua storia passata di colite infettiva. Potrebbe anche essere chiesto se hai usato antibiotici e se hai viaggiato di recente, specialmente in aree che non hanno un approvvigionamento di acqua pulita. Inoltre, ti verrà chiesto se sei stato ricoverato in ospedale.

Oltre a questo, il tuo fornitore valuterà il tuo livello di disidratazione e prenderà un campione di feci per vedere se hai virus, parassiti o batteri nel tuo sistema che potrebbero causare i sintomi della colite.

Le persone con sepsi (una condizione pericolosa per la vita causata da un’infezione nel corpo), gli anziani e gli individui immunocompromessi potrebbero dover sottoporsi a test di imaging, come una scansione a raggi X o TC (tomografia computerizzata). Separatamente, una colonscopia (una procedura che utilizza un tubo lungo e flessibile con una telecamera collegata) può essere eseguita per esaminare il colon.

Trattamento

È importante concentrarsi sull’idratazione. Il tuo medico ti chiederà di bere una quantità adeguata di liquidi. Ti faranno sapere cosa e quanto dovresti bere per rimanere idratato. Si può anche essere prescritto una soluzione idratante che deve essere consumata per via orale o somministrata attraverso una flebo (una flebo endovenosa). Ci sarà un’enfasi sull’assicurarsi di caricare gli elettroliti.

Se hai un’infezione batterica, molto probabilmente ti verranno prescritti antibiotici, ma, ancora una volta, il dosaggio, la quantità e il farmaco esatto varieranno a seconda dell’infezione e della persona in trattamento. Aderire al dosaggio raccomandato, e non andare al di sopra o al di sotto di ciò che il vostro fornitore prescrive.

Alcune infezioni batteriche, come la Salmonella, non richiedono trattamenti antibiotici. Un’infezione da colite virale richiederà un’enfasi sul volume di assunzione di liquidi.1 Il trattamento per la colite parassitaria comporterà generalmente l’idratazione e potrebbe essere prescritto un farmaco specifico a seconda dell’infezione. Alcune procedure chirurgiche sul colon, sul retto o sulle aree circostanti possono essere necessarie nei casi più gravi.6

Consultare il proprio fornitore per rivedere il miglior corso di trattamento e cura mentre si recupera da un caso di colite infettiva.

Prognosi

Le prospettive dipendono da ogni singolo caso. I casi batterici, virali e parassitari di colite possono essere curati quando vengono prese le misure appropriate. La colite infettiva non è una condizione cronica che deve essere gestita come il morbo di Crohn.9

Quanto dura la colite infettiva differisce anche da persona a persona. Ad esempio, la colite batterica infettiva da lieve a moderata nei bambini tende a durare solo da uno a tre giorni e meno di sette giorni negli adulti. I casi più gravi potrebbero durare fino a tre o quattro settimane.

La colite virale dovrebbe risolversi di una o due settimane se si aderisce al trattamento prescritto e ci si concentra sulla reidratazione e sul riposo.2

Non esiste una quantità ampia e uniforme di tempo necessario per la risoluzione della colite parassitaria, ma la malattia di Chagas generalmente si risolve entro otto settimane.6

Prevenzione

Ci sono diversi passaggi che puoi prendere per ridurre il rischio di contrarre la colite infettiva. Dato che la trasmissione può comportare la manipolazione di prodotti alimentari, si consiglia di pulire sempre accuratamente gli utensili prima e dopo l’uso. Dovresti sempre tenere separati i cibi crudi e cotti ed evitare di mangiare cibi poco cotti.

Sii anche consapevole dell’acqua che bevi. Evita di prendere l’acqua dalle piscine e dai corpi idrici come i laghi.10 Quando sei in viaggio, fai affidamento sull’acqua in bottiglia, ma assicurati comunque di sapere da dove proviene l’acqua e se è pulita.11

Dovresti anche lavarti le mani frequentemente per evitare la diffusione di germi. Se noti cambiamenti improvvisi nella tua salute o sei preoccupato di essere stato esposto a un’infezione, contatta il tuo medico.

Una parola da Verywell

La colite infettiva, sia virale, batterica o parassitaria, può essere una condizione grave. Può portare a perdita di peso, problemi digestivi, gonfiore, febbre e malattie più gravi. Come con qualsiasi infezione, è importante prevenirne la diffusione. Sii consapevole di ciò che stai mangiando e bevendo quando viaggi e pratica sempre una corretta igiene per prevenire la diffusione di germi.

Se noti bruschi cambiamenti nella tua salute o sei preoccupato per i potenziali sintomi, contatta immediatamente il tuo medico.

DOMANDE FREQUENTI

  • Quali sono i sintomi della colite infettiva?

    I sintomi della colite infettiva variano caso per caso. Possono includere movimenti intestinali sanguinolenti e pieni di muco, diarrea, disidratazione, mal di testa, vomito, febbre, nonché gonfiore e dolore addominale. Se si verificano cambiamenti improvvisi nella vostra salute o sintomi persistenti e cronici, si prega di consultare immediatamente il proprio medico.

  • Quanto tempo ci vuole per riprendersi dalla colite infettiva?

    Il recupero dipende dalla gravità dell’infezione e dal tipo di infezione. Alcuni casi da lievi a moderati nei bambini possono durare fino a tre giorni, mentre è evidenziato negli adulti meno di una settimana intera. I casi più gravi possono durare fino a quattro settimane.

  • Cos’è la colite infettiva?

    La colite si riferisce all’infiammazione dell’intestino crasso, nota anche come colon. Questa infiammazione può essere causata da infezioni virali, batteriche o parassitarie. Il trattamento di queste infezioni varia a seconda del caso specifico. Il medico elaborerà un ciclo di trattamento che generalmente si concentrerà sulla reidratazione, il riposo e, in alcuni casi, farmaci e antibiotici se si tratta di un’infezione batterica.

  • La colite infettiva è contagiosa?

    La colite infettiva può essere altamente contagiosa. I tipi di colite infettiva possono essere passati quando si entra in contatto con materia fecale o fluidi. Alcune forme di colite infettiva sono legate a infezioni sessualmente trasmissibili (IST).

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Paleo dieta e Colon irritabile

Cos’è Portal Hypertensive Gastropathy?