in

Una panoramica della diarrea acquosa

Una panoramica della diarrea acquosa

Per la maggior parte delle persone, la diarrea acquosa è un sintomo dell’insetto gastrico. Può essere causato da un’ampia varietà di germi inclusi virus, batteri e parassiti, alcuni dei quali possono essere facilmente trattati con farmaci.

In alcuni casi, tuttavia, la diarrea acquosa può portare a complicazioni potenzialmente gravi o addirittura fatali come disidratazione o malassorbimento. 1  Questo è particolarmente motivo di preoccupazione nei neonati e nei bambini piccoli. Ulteriori informazioni su sintomi, cause , diagnosi e metodi di trattamento per la diarrea acquosa .

Sintomi

La diarrea acquosa significa che hai feci liquide, di solito si verifica tre o più volte in un giorno. 2 La

  diarrea a volte arriva con un bisogno improvviso e urgente di usare il bagno o una completa mancanza di controllo sui movimenti intestinali. Quando compaiono questi sintomi e per quanto tempo dureranno dipende da cosa li sta causando.

In molti casi, la diarrea acquosa andrà via da sola senza alcun trattamento. Tuttavia, non è sempre così.

Se la diarrea dura più di due giorni per gli adulti o 24 ore per i bambini piccoli e neonati, deve essere richiesta immediata assistenza medica.

Occorre anche consultare un medico se la diarrea è accompagnata da febbre, forte dolore addominale o rettale, feci nere o sanguinolente o segni di complicazioni come la disidratazione. 3

A seconda della causa della malattia, la diarrea a volte può coincidere con altri problemi gastrointestinali come nausea , vomito, perdita di appetito o crampi.

Complicazioni

Sebbene spesso innocua e fugace, la diarrea acquosa può portare a condizioni più gravi in ​​alcuni casi. Le due principali complicanze causate dalla diarrea acquosa sono la disidratazione e il malassorbimento.

Disidratazione

Quando hai la diarrea acquosa, può essere facile per il tuo corpo perdere più liquidi di quanti ne assorba. 4  Questa si chiama disidratazione e può essere particolarmente pericolosa per i bambini piccoli.

Il corpo umano è costituito principalmente da acqua. Ha bisogno di acqua per funzionare correttamente. Quando non ha abbastanza liquidi, ciò può causare problemi gravi, tra cui la mancanza di volume di sangue sufficiente (chiamato shock ipovolemico), insufficienza renale o persino la morte.

I bambini piccoli sono particolarmente a rischio di disidratazione perché i loro piccoli corpi non sono in grado di immagazzinare tanta acqua quanto i bambini più grandi e gli adulti.

Quando i bambini perdono liquidi a causa della diarrea acquosa, può essere difficile reintegrarli abbastanza rapidamente da prevenire la disidratazione. 5

  Ciò è particolarmente vero se la malattia che causa la diarrea sta anche facendo vomitare o rifiutare la poppata.

Per questo motivo, la diarrea è uno dei più grandi assassini di bambini in tutto il mondo, uccidendo più di 2.000 bambini ogni giorno, in gran parte nei paesi in via di sviluppo.

Segni e sintomi di disidratazione possono essere diversi nei bambini e negli adulti, ma in generale includono: 6

  • Sete
  • Urina giallo scuro o marrone
  • Necessità di urinare meno spesso del solito
  • Stanchezza o mancanza di energia
  • Bocca asciutta
  • Mancanza di lacrime durante il pianto (nei bambini piccoli e nei bambini più grandi che hanno iniziato a piangere con le lacrime)
  • Diminuzione del turgore della pelle (quando pizzichi e rilasci una sezione di pelle, c’è un ritardo prima che la pelle si appiattisca e torni alla normalità)
  • Occhi infossati, guance o un punto debole sul cranio di un neonato
  • Sensazione di stordimento o svenimento

Malassorbimento

Il malassorbimento si verifica quando il tuo corpo non assorbe una quantità sufficiente di nutrienti di cui ha bisogno dopo aver mangiato o bevuto, il che può portare alla malnutrizione. 7  Sebbene la diarrea di per sé non causi necessariamente malassorbimento, alcune infezioni che causano diarrea, come i parassiti, possono anche interrompere la capacità del corpo di digerire correttamente il cibo e di assumere i nutrienti di cui ha bisogno.

Segni e sintomi di malassorbimento includono:

  • Gonfiore, fastidio addominale o gas
  • Cambiamenti nell’appetito
  • Perdita di peso o (nei bambini) aumento di peso rallentato

Cause

Un’ampia varietà di germi può causare diarrea acquosa, molti dei quali si diffondono attraverso cibo, acqua o oggetti contaminati. 8  La stragrande maggioranza dei casi è causata da infezioni virali, batteriche e parassitarie. Tuttavia, alcune condizioni di salute possono anche provocare la comparsa di diarrea.

Virus

La gastroenterite virale si verifica quando un virus infetta l’intestino, provocando diarrea acquosa insieme ad altri sintomi gastrointestinali come crampi e nausea. Questi virus spesso fanno il loro corso e non hanno a disposizione farmaci per curarli.

Molti virus possono infettare l’intestino, ma alcuni dei più comuni sono rotavirus, norovirus, adenovirus e astrovirus.

Rotavirus

Il rotavirus è la causa più comune di diarrea nel mondo, rappresentando il 40% dei ricoveri per diarrea nei bambini piccoli. 9  Nelle aree prive di vaccinazione contro il rotavirus , si stima che quasi tutti i bambini verranno infettati dal rotavirus a un certo punto durante la prima infanzia, spesso prima del loro primo compleanno.

Norovirus

Il norovirus è un insetto gastrico altamente contagioso, responsabile di circa uno su cinque casi di gastroenterite acuta in tutto il mondo ed è la causa più comune di malattie di origine alimentare negli Stati Uniti. Il virus porta a circa 400.000 visite al pronto soccorso ogni anno negli Stati Uniti, la maggior parte dei casi riguarda bambini piccoli. 10

Astrovirus

A livello globale, gli astrovirus sono una delle cause più comuni di diarrea acquosa nei bambini piccoli e negli adulti con un sistema immunitario indebolito. 11  La maggior parte dei casi si risolverà da sola entro pochi giorni.

Adenovirus

Mentre gli adenovirus sono tipicamente associati al comune raffreddore o all’occhio rosa , questo gruppo di virus può anche causare una lieve diarrea che può durare fino a due settimane. 12

Batteri

Le infezioni batteriche sono un’altra causa comune di diarrea acquosa. Esistono diversi tipi di batteri più spesso associati alla diarrea acquosa. 13

Colera

Il colera è raramente individuato nei paesi ricchi come gli Stati Uniti, ma le epidemie di batteri sono comuni nei paesi a basso reddito. Si stima che da 1,3 a 4 milioni di casi di colera si verificano ogni anno e causano tra 21.000 e 143.000 morti in tutto il mondo. 14

La maggior parte delle persone infettate dai batteri non presenterà alcun sintomo, sebbene possa comunque diffondere i batteri ad altre persone attraverso le loro feci.

Quando si verificano i sintomi, la diarrea acquosa – spesso chiamata “feci di acqua di riso” perché sembra l’acqua rimasta dopo aver lavato il riso – è il segno più caratteristico della malattia, seguita da vomito e crampi. 15  Nei casi più gravi, sia i bambini che gli adulti possono morire nel giro di poche ore a causa di una grave disidratazione.

Campylobacter

Il Campylobacter è una causa comune di malattie trasmesse dagli alimenti negli Stati Uniti, che si stima in 1,3 milioni di casi ogni anno. 16  I batteri si diffondono principalmente attraverso il pollame poco cotto, ma si trovano anche nel latte non pastorizzato e nell’acqua contaminata.

La maggior parte delle persone con infezione da Campylobacter non avrà bisogno di antibiotici o cure mediche per riprendersi: la malattia alla fine si risolverà da sola.

Escherichia coli (E. coli)

E. coli è un gruppo di batteri che può causare una vasta gamma di sintomi. Alcuni ceppi causano disturbi gastrointestinali, mentre altri causano malattie respiratorie, infezioni del tratto urinario e altri tipi di malattie.

Il tipo di E. coli che causa diarrea acquosa (e talvolta sanguinolenta) è l’ E. Coli produttore della tossina Shiga (STEC), che si diffonde attraverso cibi o bevande contaminati. 17  I cibi comuni includono carne macinata cruda o poco cotta, verdure crude e germogli.

Salmonella

La Salmonella causa circa 1,2 milioni di malattie e 450 morti ogni anno negli Stati Uniti. 18  La maggior parte delle volte, la diarrea, i crampi e la febbre associati all’infezione da salmonella scompaiono spontaneamente senza trattamento, ma alcuni casi possono provocare diarrea così grave da richiedere il ricovero in ospedale.

Le infezioni sono prevalentemente legate al cibo contaminato – il batterio si trova in una serie di cibi crudi e trasformati, inclusi germogli, burro di noci e crocchette di pollo – ma il batterio può anche diffondersi dagli animali alle persone.

All’inizio del 2019, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno segnalato un’epidemia di salmonella multi-stato legata ai ricci da compagnia. 19

Shigella

Quelli con la shigellosi, o un’infezione del batterio Shigella, di solito iniziano a sentirsi male uno o due giorni dopo aver mangiato o bevuto qualcosa di contaminato dai batteri o dopo aver avuto un contatto sessuale con qualcuno che è stato infettato (o è stato recentemente). I sintomi in genere scompaiono entro una settimana, ma a volte possono essere necessari mesi prima che i movimenti intestinali tornino alla normalità.

I bambini hanno maggiori probabilità di contrarre la shigellosi, sebbene anche i viaggiatori, gli uomini che fanno sesso con uomini e quelli con un sistema immunitario indebolito corrano un rischio maggiore di contrarre l’infezione. Gli alimenti associati alla shigellosi sono insalate, verdure crude, latte e latticini.

Clostridium Difficile

Più comunemente indicato come C. diff o C. difficile , le infezioni di questo batterio che causa la diarrea sono spesso un effetto collaterale dell’uso di antibiotici. Di conseguenza, colpisce principalmente coloro che frequentano strutture mediche o hanno soggiorni prolungati in ospedali o case di cura.

Il CDC stima quasi mezzo milione di infezioni e circa 15.000 decessi si verificano ogni anno solo negli Stati Uniti. 20

Parassiti

Sebbene raramente osservate nelle nazioni a reddito più elevato, le infezioni parassitarie sono una causa frequente e persistente di diarrea cronica in aree con scarso accesso all’acqua pulita e ai servizi igienici. 21  Esistono molti tipi diversi di parassiti che potrebbero contribuire alla diarrea acquosa.

Criptosporidiosi

La criptosporidiosi o “cripto” è causata da parassiti microscopici che infettano l’intestino. Questi parassiti hanno un guscio esterno resistente che li protegge dai disinfettanti, compresa la candeggina. Questo è il motivo per cui è rimasto abbastanza comune negli Stati Uniti nonostante il miglioramento dei servizi igienico-sanitari e dell’acqua potabile pulita.

Crypto è particolarmente comune nei bambini in età da pannolino che frequentano l’asilo nido, nelle persone che nuotano o bevono da fonti d’acqua contaminate (come ruscelli o laghi) e in coloro che viaggiano a livello internazionale. 22

Ciclosporiasi

Causata da un altro parassita microscopico, la ciclosporiasi è provocata dal consumo di cibo e acqua contaminati da Cyclospora cayetanensis . È trasmesso dalle feci o dall’acqua contaminata dalle feci.

Il parassita è troppo piccolo per essere visto ad occhio nudo e si insedia nell’intestino tenue, dove provoca diarrea acquosa frequente (e talvolta esplosiva). La diarrea può durare da pochi giorni a più di un mese. 23  I sintomi possono anche scomparire e ripresentarsi più volte se l’infezione non viene curata.

Giardia

La giardia (chiamata anche giardiasi) è un’infezione nell’intestino tenue causata dal parassita Giardia lamblia . Il minuscolo parassita viene trasmesso più frequentemente attraverso fonti d’acqua contaminate e scarsa igiene.

I casi non si traducono sempre in sintomi, ma una persona asintomatica – qualcuno che non mostra sintomi – infettati dal parassita può ancora rilasciarlo nelle feci. Quando i sintomi si verificano, la diarrea acquosa e maleodorante è la caratteristica più evidente, insieme a gas sulfurei, gonfiore e crampi allo stomaco. 24

Altre cause

Mentre le malattie infettive sono la causa più comune di diarrea acquosa, alcune condizioni di salute non infettive possono portare a diarrea persistente o cronica. Questi includono:

  • Intolleranza al lattosio 25
  • Celiachia
  • Morbo di Crohn
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS) 26
  • Alcuni farmaci o uso a lungo termine di antibiotici

Diagnosi

Poche persone hanno bisogno di un medico per diagnosticare loro la diarrea acquosa. L’esperienza di feci frequenti e liquide è spesso sufficiente affinché una persona sappia di avere questa condizione.

Tuttavia, se la condizione non migliora dopo un paio di giorni o se tu o tuo figlio manifestate segni di disidratazione, il medico potrebbe voler eseguire alcuni test per capire qual è la causa della diarrea acquosa in modo che possa essere trattati in modo efficace.

Esame fisico

Prima di eseguire i test, il medico probabilmente condurrà un esame fisico. Controllerà la tua pressione sanguigna e il polso e misurerà la tua temperatura per verificare che non ci siano segni di grave disidratazione.

Quindi, potrebbe usare uno stetoscopio per ascoltare l’addome per suoni specifici e sentire la tua area addominale per verificare la tenerezza o il dolore. Sebbene non sia una routine, il medico potrebbe anche controllare la tua area rettale (inserendo un dito guantato nell’ano) per controllare la presenza di sangue nelle feci.

Il tuo medico probabilmente ti farà anche alcune domande per ottenere maggiori informazioni sui tuoi sintomi, incluso da quanto tempo soffri di diarrea acquosa, quanto spesso devi usare il bagno, come sono le tue feci (colore, consistenza, odori strani ) e se hai sintomi aggiuntivi come nausea o febbre.

Inoltre, il tuo medico ti chiederà se hai fatto viaggi recenti o se hai ricevuto antibiotici negli ultimi uno o due mesi.

Test diagnostici

Lo strumento diagnostico più comune per determinare la causa della diarrea acquosa è un esame delle feci. Per la diagnosi possono essere utilizzati anche esami del sangue, un test del respiro con idrogeno, test di digiuno o un’endoscopia.

Test delle feci

Questi test esaminano campioni di feci per vedere se mostrano segni di germi. Un esame delle feci può mostrare germi come batteri o parassiti, sangue o segni di altre condizioni di salute.

Analisi del sangue

I campioni di sangue possono essere testati per una serie di malattie o disturbi che possono provocare diarrea acquosa. Questo tipo di test potrebbe indicare una condizione di salute correlata alla tua diarrea acquosa, come la celiachia.

Test del respiro all’idrogeno

Molto spesso utilizzato per diagnosticare l’intolleranza al lattosio, un test del respiro con idrogeno cerca livelli insolitamente alti di idrogeno nel respiro a causa del lattosio non digerito che raggiunge i batteri anaerobici nel colon. 27

Questo test viene condotto bevendo qualcosa contenente lattosio e respirando in un dispositivo che misura i livelli di idrogeno. Un livello elevato indica intolleranza al lattosio.

Test di digiuno

Se la diarrea acquosa è causata da un’allergia o un’intolleranza alimentare, i test di digiuno possono aiutarti a determinare quale cibo specificamente sta causando il problema, evitando cibi specifici per vedere se la diarrea acquosa scompare. 28

In alcuni casi, il medico potrebbe raccomandare una dieta di eliminazione, in cui ritagliare un elenco di alimenti (come lattosio o grano) e reintrodurli lentamente nella dieta per vedere come risponde il tuo corpo.

Endoscopia

Le procedure endoscopiche (come la colonscopia e l’endoscopia superiore) utilizzano uno strumento chiamato endoscopio per guardare all’interno del corpo e individuare potenziali cause di diarrea. 29

Trattamento

La diarrea acquosa viene spesso trattata affrontando la causa principale della malattia (come un’infezione batterica) o utilizzando farmaci per ridurre la gravità della diarrea. 30  Se la malattia è causata da batteri, a volte vengono utilizzati antibiotici per curare l’infezione, soprattutto se la diarrea non scompare da sola.

Se i sintomi sono il risultato di un’infezione parassitaria, a volte vengono prescritti farmaci antiparassitari. Tuttavia, non tutte le persone con diarrea acquosa richiederanno un trattamento. Molti casi si risolvono da soli entro pochi giorni.

Anche senza trattamento, è importante prevenire complicazioni come la disidratazione fino alla scomparsa della diarrea acquosa.

In caso di nausea o vomito, bere piccoli e frequenti sorsi (invece di grandi sorsi) di acqua può aiutare a trattenere i liquidi. Inoltre, le bevande contenenti caffeina e altri diuretici dovrebbero essere evitati.

La caffeina contenuta nel caffè e nelle bibite può impedire al tuo corpo di assorbire i liquidi, facendoti passare i liquidi più frequentemente di quanto faresti normalmente. L’alcol può fare la stessa cosa, quindi è anche meglio evitarlo.

Gli elettroliti si trovano in un’ampia varietà di fonti, ma se non ti senti bene, il posto più facile per ottenerli è bere bevande con una piccola quantità di sale. 31  (Anche se tieni presente che l’acqua dovrebbe essere la tua bevanda principale).

Bevande sportive e fluidi idratanti speciali come Pedialyte funzionano bene, oppure puoi crearne uno tuo aggiungendo un pizzico di sale all’acqua e limone e aggiungendo una piccola quantità di dolcificante, come lo zucchero o un sostituto dello zucchero.

Prevenzione

La stragrande maggioranza dei casi di diarrea acquosa può essere evitata adottando alcune precauzioni, in particolare acqua pulita e servizi igienico-sanitari, lavandosi le mani e un’adeguata cura degli alimenti e vaccinandosi. 32

Igiene

La maggior parte dei germi che causano la diarrea acquosa si diffonde attraverso cibo e acqua contaminati, spesso a causa di condizioni o pratiche antigeniche.

I modi migliori per prevenire le infezioni che causano diarrea acquosa sono bere acqua pulita e filtrata, lavarsi le mani dopo aver usato il bagno e lavarsi le mani prima di mangiare.

Pratiche alimentari sicure

Alcune infezioni che causano diarrea acquosa sono causate da cibo che non è stato preparato correttamente. Assicurati di lavarti le mani prima di preparare il cibo, di tenere i prodotti freschi lontano dalle carni crude e di cuocere bene le carni. Inoltre, conservare gli alimenti preparati a temperature adeguate e fuori dalla portata di parassiti come le mosche domestiche.

Vaccinazione

Due comuni cause di diarrea (rotavirus e colera) possono essere prevenute attraverso la vaccinazione.

Vaccino contro il rotavirus

La vaccinazione contro il rotavirus fa parte del programma di vaccinazione infantile di routine raccomandato dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. 33  Viene somministrato per via orale in due o tre dosi (a seconda della marca), a partire dai 2 mesi di età. Sebbene il vaccino sia raccomandato dai pediatri, è raramente richiesto per l’iscrizione all’assistenza all’infanzia.

Forse come risultato, i tassi di vaccinazione per il vaccino contro il rotavirus negli Stati Uniti spesso sono in ritardo rispetto ai tassi di altri vaccini somministrati alla stessa età. Ad esempio, solo il 73% circa dei bambini di età compresa tra 19 e 35 mesi era stato vaccinato contro il rotavirus nel 2017, rispetto al 91,5% che era stato vaccinato contro il morbillo. 34

Vaccino per il colera

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha approvato un vaccino contro il colera nel 2016, ma attualmente è raccomandato solo per gli adulti (dai 18 ai 64 anni) che intendono viaggiare in luoghi in cui il colera è comune o ci sono focolai attivi. 35

Il vaccino viene somministrato in una singola dose e ha dimostrato di ridurre le probabilità di contrarre una diarrea grave negli adulti dell’80-90%.

Una parola da Verywell

La diarrea acquosa è fastidiosa, ma è una condizione comune e spesso può essere gestita efficacemente a casa senza cure o farmaci. Se la diarrea dura più di un paio di giorni, o 24 ore per neonati e bambini piccoli, o se mostri segni di disidratazione, potresti parlare con il tuo medico o consultare un operatore sanitario il prima possibile.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come viene trattata la diarrea

Cause di diarrea dopo aver mangiato