in

Intossicazione alimentare: conosci i tuoi rischi

Non mangeresti mai consapevolmente cibi che pensi possano farti star male. Eppure milioni di americani si ammalano di intossicazione alimentare ogni anno. Le persone che hanno maggiori probabilità di ottenerlo sono donne incinte , bambini, anziani e chiunque abbia condizioni che indeboliscono il loro sistema immunitario . Quelle persone hanno anche maggiori probabilità di avere casi peggiori.

Puoi ridurre le probabilità di intossicazione alimentare stando lontano da cibi ad alto rischio e adottando buone abitudini di sicurezza alimentare.

Alimenti da evitare

I batteri, i virus ei parassiti che causano l’intossicazione alimentare hanno maggiori probabilità di nascondersi in alcuni alimenti rispetto ad altri. Questi includono latte non pastorizzato o cibi preparati con esso. Non pastorizzato significa che non è stato riscaldato per uccidere i germi. È anche meglio stare lontano da carne, pesce e uova crudi o poco cotti . Non mangiare frutta e verdura a meno che tu non sappia che sono state lavate bene in acqua pulita .

Se sei incinta o hai un sistema immunitario debole a causa della tua età o delle tue condizioni mediche, dovresti anche saltare:

  • Sushi e altri frutti di mare crudi e crostacei parzialmente cotti come cozze, vongole e capesante.
  • Pesce affumicato refrigerato. Questi di solito hanno etichette che dicono “stile Nova”, “lox”, “affumicato”, “essiccato” o “affumicato”. I frutti di mare affumicati dovrebbero essere sicuri se cucinati bene o se sono stati in scatola o conservati su uno scaffale.
  • Succo e sidro non pastorizzati, anche spremuti freschi. Queste bevande possono essere sicure se le fai bollire per 1 minuto.
  • Formaggi molli (Brie e Camembert), formaggi erborinati (Roquefort) e formaggi in stile messicano (queso blanco, queso fresco, Panela). Questi sono spesso prodotti con latte non pastorizzato, soprattutto quando vengono venduti nei mercati degli agricoltori. Anche la feta è spesso preparata con latte crudo. Usa formaggi a pasta dura come il cheddar o lo svizzero.
  • Uova crude o parzialmente cotte. Ciò significa stare lontano dalla pastella di biscotti e torte (nemmeno una leccata di cucchiaio). Lo stesso vale per lo zabaione fatto in casa, il tiramisù, il condimento Caesar, la salsa olandese e il gelato . Se acquisti uno di questi prodotti in negozio, controlla l’etichetta per assicurarti che non contenga uova crude. A casa, cuocere le uova fino a quando il tuorlo è duro.
  • Germogli crudi o poco cotti come erba medica, trifoglio, fagioli mung e ravanelli.
  • Insalate preconfezionate della gastronomia che contengono carne o frutti di mare. Le versioni in scatola sono sicure.
  • Paté o creme da spalmare a base di carne che sono stati refrigerati (possono essere non pastorizzati).
  • Hot dog, salumi, pranzi e salumi, anche se etichettati come cotti. Mangiali solo dopo averli riscaldati fumanti. Assicurati che nessun succo di questi prodotti finisca sulle tue mani o su piatti, utensili o banconi.

Sicurezza alimentare nella drogheria

Prima di caricare gli articoli nel carrello:

  • Controlla gli ingredienti per il latte non pastorizzato o le uova crude. Assicurati che la data di scadenza non sia trascorsa.
  • Non acquistare cibo in lattine ammaccate o ammaccate o in confezioni danneggiate.
  • Prendi carne, pollame e frutti di mare appena prima del check-out per limitare il tempo che non devono essere refrigerati. Avvolgi le carni in sacchetti di plastica separati in modo che non tocchino altri oggetti.
  • Vai direttamente a casa dopo aver acquistato i cibi e riponi subito gli alimenti refrigerati.

Sicurezza alimentare in cucina

Questi suggerimenti ti aiuteranno a rendere sicuri i tuoi pasti cucinati in casa:

  • Lavati le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi. Lavarsi anche le mani durante la cottura e le preparazioni se si passa da un alimento all’altro. Mantieni puliti i controsoffitti.
  • Risciacqua tutta la frutta e la verdura , anche se non mangerai la buccia.
  • Non lasciare che carne cruda, pollame, frutti di mare e uova entrino in contatto con altri alimenti su taglieri, piani di lavoro, utensili e altre superfici. Non toccare alcun cibo se si hanno sintomi di intossicazione alimentare .
  • Cucinare uccide i batteri. Usa un termometro per assicurarti che le carni siano cotte a temperature di sicurezza. Per manzo e maiale, è 145 F.Per il pollame, è 165 F.
  • Mantieni la temperatura del frigorifero sotto i 40 F.

Sicurezza alimentare mentre si mangia fuori

Hai più controllo sulla sicurezza dei cibi cucinati a casa che in un ristorante. Ma puoi comunque fare dei passi sicuri quando mangi fuori:

  • Scegli con attenzione dove mangiare. Se il ristorante ti sembra sporco, potrebbe essere un segno che non sta maneggiando o servendo il cibo correttamente. Le persone che mangiano spesso nei fast food hanno maggiori probabilità di segnalare problemi di stomaco rispetto a coloro che non visitano così spesso. Verificare con i rapporti di ispezione del ristorante del dipartimento sanitario locale. Alcuni stati e città richiedono ai ristoranti di pubblicare le loro valutazioni sulla salute in un punto visibile.
  • Chiedi sempre il tuo hamburger o altra carne macinata ben cotta. Per una bistecca intera, arrosto o una braciola, la cottura media (145 F) può essere sicura. I piatti a base di carne cruda come la bistecca alla tartara sono rischiosi.
  • Assicurati che non ci siano uova crude o poco cotte in tutto ciò che ordini.
  • Se porti a casa una borsa per cani, mettila in frigo entro 2 ore dall’uscita dal ristorante.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Trattamento per intossicazione alimentare: cosa aspettarsi

Capire l’intossicazione alimentare – Prevenzione