in

Diarrea

Mantenere l’igiene per proteggersi dalla diarrea

La diarrea o la diarrea è un disturbo che ti fa passare le feci più sciolte o più del solito. Spesso sintomatica di gastroenterite, che è l’infiammazione dello stomaco o dell’intestino a seguito di un’infezione microbica, la diarrea di solito dura 2-4 giorni senza necessità di trattamento. La diarrea grave, d’altra parte, rappresenta una minaccia per la tua vita. La ragione di ciò è la disidratazione che subisce il tuo corpo poiché perde costantemente liquidi ad ogni passaggio di movimento. Neonati e bambini, malnutriti e persone con un’immunità indebolita hanno il rischio più alto di cadere preda di tale infezione. Per metterlo in prospettiva, le statistiche mostrano che 760.000 bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno a causa della diarrea, che è la seconda causa di morte in questa fascia di età.

La diarrea, tuttavia, è una malattia che può essere prevenuta se vengono prese una serie di semplici misure. Il rischio di epidemia di diarrea può essere ridotto in modo significativo mantenendo le disposizioni per l’acqua potabile sicura, le strutture per lo smaltimento sicuro e igienico dei rifiuti umani e un’igiene adeguata quando si tratta di lavarsi le mani e il corpo.

Cause di diarrea

Le infezioni diarroiche sono causate dall’ingestione di cibo e acqua contaminati, contaminazione da mani sporche o esposizione a materia fecale. Alcuni germi comuni che causano la gastroenterite e successivamente la diarrea sono:

  • Batteri. Ad esempio Salmonella o Escherichia (E. coli)
  • Virus. Ad esempio Norovirus o rotavirus
  • Parassiti. Ad esempio Giardia intestinalis

Sintomi di diarrea

Potresti riscontrare uno o più dei seguenti:

  • Feci acquose
  • Mal di stomaco o crampi
  • Nausea e vomito
  • Febbre
  • Disidratazione
  • Perdita di appetito

Gli attacchi di diarrea scompaiono dopo un paio di giorni, ma durante questo periodo è necessario rimanere costantemente idratati.

Non c’è sostituto a bere molti liquidi. Soluzione di reidratazione orale o ORS miscelato con acqua, fa miracoli nel ripristinare i minerali e i sali persi.

Mantieni una dieta normale, povera o priva di spezie, sale e zucchero. Per i bambini con diarrea, dovresti continuare a nutrirli / allattarli normalmente.

Per gli adulti, un caso di diarrea che è durato più di una settimana è motivo di grave preoccupazione e l’assistenza medica deve essere cercata immediatamente.

Suggerimenti per la prevenzione della diarrea

Acqua potabile sicura:

I paesi in via di sviluppo sono diventati un terreno fertile per malattie infettive a causa di standard di igiene trascurabili o scadenti. La contaminazione dell’acqua e, di conseguenza, un accesso limitato all’acqua potabile sicura è uno dei contributori più persistenti al problema. I recipienti per la conservazione dell’acqua in casa devono essere sempre coperti e non devono mai essere contaminati dal contatto diretto con mani potenzialmente inquinate. Come ulteriore precauzione, trattare l’acqua prima di berla è sempre una buona pratica.

Igiene della toilette:

Lo smaltimento tempestivo e corretto dei rifiuti umani è un aspetto spesso ignorato dell’igiene e dei servizi igienico-sanitari che porta alla propagazione di malattie che causano microbi. Bisogna sempre assicurarsi che la toilette in uso sia collegata direttamente alla rete fognaria o al sistema igienico-sanitario in loco per lo smaltimento istantaneo delle sostanze fecali. Il WC deve essere risciacquato dopo ogni utilizzo e un detergente per WC e una spazzola devono essere usati per pulire regolarmente la pentola per evitare l’accumulo di rifiuti e germi sulle superfici interne del WC. Altrettanto importante è la necessità di pulire la zona intorno al wc, ovvero il sedile, la cassetta, la maniglia dello sciacquone e così via, senza macchie e priva di germi. È importante pulire la toilette e il pavimento del bagno con il liquido disinfettante Dettolperiodicamente. Anche la toilette deve essere sempre coperta per evitare che le mosche diventino portatrici di germi e la conseguente contaminazione dell’ambiente dentro e intorno alla casa.

I panni e le spazzole utilizzati per pulire la toilette devono essere tenuti separati dalle attrezzature per la pulizia utilizzate per il resto della casa.

Igiene alimentare:

Mantenere una buona igiene quando si tratta di cibo garantirà la prevenzione dell’intossicazione alimentare che potrebbe portare a gastroenterite e diarrea.

  • Dopo la cottura (soprattutto carne cruda, pesce o uova), pulisci e disinfetta tutte le superfici della cucina che hai utilizzato. Utensili, posate e stoviglie sporchi devono essere puliti con detersivo e acqua calda
  • Conserva i cibi crudi e cotti separatamente
  • Assicurati che il cibo che cucini non sia lasciato crudo
  • Refrigerare adeguatamente il cibo per prevenire la crescita di batteri
  • Prima di iniziare a mangiare, assicurati di lavarti le mani accuratamente con il sapone da bar Dettol o almeno con un disinfettante per le mani Dettol .

Fai particolare attenzione quando qualcuno nella tua famiglia soffre di diarrea.

  • Evita di condividere posate, utensili, asciugamani e altri oggetti personali come strofinacci, salviette e strofinacci con altri membri della famiglia
  • Riposati a sufficienza ed evita le faccende domestiche per evitare il contatto di altri con oggetti domestici contaminati
  • Pulisci e disinfetta il tuo WC, incluso il sedile e lo sciacquone, dopo ogni attacco di diarrea
  • Ricordarsi di lavarsi le mani accuratamente e regolarmente con acqua e sapone
  • Aspetta almeno 48 ore dopo che i sintomi si sono risolti prima di tornare al lavoro oa scuola

Miti e verità sulla diarrea

“Dovresti bere meno liquidi quando hai la diarrea?”

Al contrario è assolutamente essenziale mantenere alto l’assunzione di liquidi per prevenire la disidratazione dovuta alla perdita di liquidi corporei. Bere acqua bollita o trattata è consigliato da un medico. Se si sente il bisogno di vomitare, è necessario prendere sorsi d’acqua a intervalli frequenti.

“Dovresti stare attento a ciò che mangi mentre soffri di diarrea?”

Gli esperti sono divisi su ciò che è accettabile e in quali momenti quando si tratta di cibo. Tuttavia, l’opinione generale è che si dovrebbero evitare cibi grassi, oleosi o piccanti. Se non ti senti all’altezza, non mangiare nulla non ti farà alcun danno a condizione che l’assunzione di liquidi rimanga senza compromessi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quasi 40 persone hanno contratto un’infezione batterica da cuccioli nell’ultimo anno

Cosa dovresti sapere sulla diarrea