in

Emicrania e diarrea: qual è il collegamento?

L’emicrania può causare estremo disagio e dolore, insieme a una serie di altri sintomi. Alcune persone possono manifestare diarrea durante un episodio di emicrania.

Questo articolo discute il legame tra emicrania e diarrea, nonché i possibili fattori di rischio che potrebbero portare a tali sintomi. Descriviamo anche le potenziali opzioni di trattamento per l’emicrania e la diarrea.

Qual è il legame tra l’emicrania e la diarrea?

L’emicrania può verificarsi insieme a una serie di altri sintomi, inclusa la diarrea. Le persone che soffrono di diarrea passano feci acquose e sciolte almeno tre volte al giorno .

Non è chiaro il motivo per cui l’emicrania potrebbe portare a diarrea. Secondo una revisione del 2014 , alcuni studi mostrano un legame tra emicrania e disturbi gastrointestinali (GI). Esempi inclusi:

  • sindrome dell’intestino irritabile
  • malattia infiammatoria intestinale
  • celiachia

Secondo la revisione, l’infiammazione generalizzata è un possibile fattore che potrebbe spiegare l’insorgenza di emicrania e diarrea.

Cosa causa l’emicrania? 

Un’emicrania è un intenso dolore pulsante o lancinante alla testa. Un ‘”aura”, che è un disturbo visivo o uditivo, spesso precede questi mal di testa.

La causa esatta dell’emicrania rimane poco chiara. Tuttavia, gli esperti ritengono che possano essere dovuti a cambiamenti temporanei nelle sostanze chimiche, nei nervi e nei vasi sanguigni all’interno del cervello.

Alcune persone ritengono che determinati fattori possano scatenare un episodio di emicrania. Alcuni potenziali fattori scatenanti includono:

  • stanchezza
  • fatica
  • fame
  • lieve disidratazione
  • cambiamenti ormonali nelle donne
  • forte stimolazione dei sensi, come forti rumori o luci lampeggianti
  • determinati alimenti o additivi alimentari
  • alcune bevande, come quelle contenenti caffeina

Cosa causa l’emicrania? 

Un’emicrania è un intenso dolore pulsante o lancinante alla testa. Un ‘”aura”, che è un disturbo visivo o uditivo, spesso precede questi mal di testa.

La causa esatta dell’emicrania rimane poco chiara. Tuttavia, gli esperti ritengono che possano essere dovuti a cambiamenti temporanei nelle sostanze chimiche, nei nervi e nei vasi sanguigni all’interno del cervello.

Alcune persone ritengono che determinati fattori possano scatenare un episodio di emicrania. Alcuni potenziali fattori scatenanti includono:

  • stanchezza
  • fatica
  • fame
  • lieve disidratazione
  • cambiamenti ormonali nelle donne
  • forte stimolazione dei sensi, come forti rumori o luci lampeggianti
  • determinati alimenti o additivi alimentari
  • alcune bevande, come quelle contenenti caffeina

Diagnosi

Per diagnosticare un’emicrania con diarrea, un medico prenderà la storia medica di una persona e chiederà informazioni sui suoi sintomi. Ciò può comportare domande su quanto spesso si verificano mal di testa o feci acquose e se ci sono evidenti fattori scatenanti per questi sintomi.

Per indagare su potenziali fattori scatenanti, un medico può testare una persona per allergie o intolleranze alimentari.

I seguenti test possono anche aiutare a determinare la causa della diarrea:

  • test delle feci
  • analisi del sangue
  • test di digiuno
  • test del respiro dell’idrogeno
  • endoscopia

Non ci sono test specifici per confermare una diagnosi di emicrania. Tuttavia, un medico può ordinare un test di imaging medico, come una scansione TC della testa . Ciò aiuterà a verificare eventuali cause potenziali all’interno del cervello.

Trattamento

Sebbene attualmente non esista una cura per l’emicrania, è possibile gestire i sintomi.

Alcune potenziali opzioni per trattare o prevenire l’emicrania e la diarrea includono:

Tenere un diario alimentare

Le persone che sospettano che determinati cibi o bevande scatenino l’emicrania e gli episodi di diarrea dovrebbero tenere un diario alimentare. Le persone possono usarlo per registrare gli alimenti che mangiano durante il giorno, insieme a eventuali sintomi che sperimentano. Identificare ed evitare possibili fattori scatenanti ridurrà il rischio di futuri episodi di emicrania.

Gestire i livelli di stress

Alcune persone trovano che le tecniche di gestione dello stress possono aiutare a prevenire e curare l’emicrania. Questi potrebbero includere:

  • esercizio
  • yoga
  • tecniche di rilassamento
  • terapia di biofeedback

La terapia di biofeedback prevede l’utilizzo di feedback visivo o uditivo sullo stato interno del corpo per ottenere il controllo sulle funzioni corporee involontarie

Assunzione di farmaci per l’emicrania

Alcuni farmaci che la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato per il trattamento dell’emicrania includono:

  • erenumab
  • lasmiditan
  • ubrogepant
  • amitriptilina
  • nortriptilina

Un medico può anche raccomandare farmaci tipicamente usati per trattare l’epilessia o la depressione. A volte, i medici possono prescrivere antidepressivi triciclici per prevenire l’emicrania.

Assunzione di farmaci per la diarrea

Molti farmaci da banco (OTC) sono disponibili per il trattamento della diarrea. Gli esempi includono loperamide e subsalicilato di bismuto. Tuttavia, le persone che soffrono di feci sanguinolente o febbre dovrebbero evitare questi farmaci.

Prevenzione

I seguenti suggerimenti possono aiutare a ridurre la frequenza dell’emicrania:

  • identificare i fattori scatenanti dell’emicrania ed evitarli ove possibile
  • gestire i livelli di stress
  • prendendo i farmaci come prescritto

Se una persona soffre spesso di episodi di emicrania, può trarre beneficio dall’assunzione di farmaci ogni giorno. Quando si decide quali farmaci assumere, è importante considerare i potenziali effetti collaterali. Le persone possono discutere le opzioni con i loro medici.

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di emicrania e diarrea.

Fattori di rischio per l’emicrania

I potenziali fattori scatenanti sopra elencati sono i principali fattori di rischio per l’emicrania.

Tuttavia, gli estrogeni possono anche scatenare l’emicrania. Questo potrebbe spiegare perché tali mal di testa sono tre volte più comuni nelle donne rispetto agli uomini. Gli episodi di emicrania possono diventare meno comuni dopo la menopausa, quando i livelli di estrogeni diminuiscono, secondo il National Institutes of Health (NIH) .

Fattori di rischio per la diarrea

I seguenti fattori possono aumentare il rischio di diarrea:

  • non lavarsi le mani dopo aver usato il bagno o prima di preparare il cibo
  • mangiare cibo scaduto
  • bere l’acqua del rubinetto in alcuni paesi mentre si è all’estero

Quando vedere un dottore

I sintomi di emicrania e diarrea generalmente scompaiono da soli o con un appropriato trattamento domiciliare. Tuttavia, le persone dovrebbero consultare un medico se riscontrano quanto segue:

  • diarrea che dura più di 2 giorni
  • diarrea che comporta il passaggio di più di sei o più feci molli entro 24 ore
  • episodi di emicrania che aumentano di frequenza o gravità

Le persone dovrebbero anche consultare un medico se uno qualsiasi dei seguenti sintomi accompagna l’episodio di emicrania e diarrea:

  • disidratazione
  • febbre
  • respirazione difficoltosa
  • visione offuscata
  • debolezza e vertigini
  • confusione
  • nausea o vomito grave
  • forte dolore rettale o mal di stomaco
  • feci contenenti sangue o una sostanza nera e catramosa

Sommario

L’emicrania in genere comporta un forte dolore su un lato della testa. La causa esatta dell’emicrania rimane poco chiara. Alcuni potenziali fattori scatenanti includono stanchezza, stress e sensibilità alimentare.

Molti altri sintomi, inclusa la diarrea, possono accompagnare un’emicrania. Alcuni ricercatori hanno proposto che l’infiammazione generalizzata possa aiutare a spiegare il legame tra le due condizioni.

Alcuni potenziali trattamenti per l’emicrania e la diarrea includono tenere un diario alimentare, gestire lo stress e assumere farmaci. L’uso regolare di questi trattamenti può aiutare a prevenire episodi futuri.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quale potrebbe essere la causa della diarrea mattutina?

Cosa sapere sulla dieta BRAT