in

Qual è il legame tra HIV e diarrea?

La diarrea si riferisce ad un aumento del peso, del volume e della frequenza dei movimenti intestinali, che sono tipicamente sciolti e acquosi.

Succede quando ci sono problemi con i normali processi del corpo di digerire e assorbire il cibo. A volte può essere il modo in cui il corpo si sbarazza di materiali indesiderati o non necessari nell’intestino.

La diarrea di solito scompare da sola in pochi giorni. Per coloro che vivono con l’ HIV , tuttavia, la diarrea può diventare cronica e grave. Può anche portare a complicazioni di salute.

L’attuale trattamento per l’HIV può sopprimere i livelli del virus nel sangue in modo che non siano rilevabili. Quando i livelli non sono rilevabili, il corpo rimarrà sano e il virus non potrà essere trasmesso.

Il trattamento riduce notevolmente il rischio di infezioni opportunistiche a carico del tratto gastrointestinale. Di conseguenza, c’è una minore possibilità di avere diarrea infettiva.

Tuttavia, la diarrea potrebbe ancora derivare da fattori non infettivi e come effetto avverso del farmaco.

Cause

Le possibili cause di diarrea per una persona che convive con l’HIV includono:

  • parassiti, come il cryptosporidium
  • effetti collaterali dei farmaci
  • perdita di batteri “sani”, dovuta all’uso di antibiotici
  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • malattie infiammatorie intestinali, come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn
  • intolleranza al lattosio o incapacità di digerire latte o prodotti lattiero-caseari
  • problemi al pancreas, come la pancreatite acuta o cronica
  • stress e ansia
  • una dieta contenente molti cibi grassi, ricchi, piccanti e grassi

I virus possono anche causare diarrea. I virus più rari, come il citomegalovirus o il CMV, sono più spesso visti nelle persone con un sistema immunitario compromesso.

Impatto del virus sull’intestino

L’intestino svolge un ruolo significativo nel funzionamento sano del sistema immunitario umano. Secondo i ricercatori , è uno degli organi del sistema immunitario più suscettibile ai danni del virus.

L’intestino ospita più della metà delle cellule che producono anticorpi. L’HIV attacca queste cellule e questo riduce la capacità dell’intestino di funzionare.

Effetto degli antibiotici

L’intestino ospita anche i cosiddetti batteri “sani”, o flora intestinale, che favoriscono una digestione efficace e combattono le infezioni.

Gli antibiotici presi per affrontare altri problemi legati all’HIV possono attaccare questi batteri “sani” e interferire ulteriormente con la capacità dell’intestino di funzionare correttamente.

Infezioni opportunistiche

Per chi convive con l’HIV, la diarrea può essere anche un sintomo di infezioni opportunistiche, malattie che si sviluppano quando il sistema immunitario è compromesso.

Oggigiorno, l’uso efficace della terapia antiretrovirale consente all’organismo di mantenere un livello più elevato di immunità e questo ha ridotto l’incidenza della diarrea infettiva.

Fattori non infettivi

Tuttavia, diversi fattori non infettivi, come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) o le reazioni ai farmaci, possono causare diarrea per i pazienti con HIV.

Quando potrebbe verificarsi la diarrea e quanto tempo dura?

Per le persone con HIV, la diarrea può essere causata da molteplici fattori. Ogni caso dovrebbe essere riesaminato individualmente, poiché le cause possono variare a seconda di:

  • sintomi
  • salute del sistema immunitario
  • abitudini alimentari
  • allergie
  • storia famigliare
  • esposizione a malattie

Il trattamento antiretrovirale (ART) può ridurre l’impatto del virus sul corpo, ma la diarrea può anche essere un effetto collaterale di alcuni farmaci.

Gli inibitori della proteasi (PI) sono un farmaco importante per il trattamento dell’HIV, ma possono causare disturbi gastrointestinali. Tuttavia, gli PI introdotti di recente sembrano essere meglio tollerati. Questi includono Prezista, Prezcobix, Reyataz o Evotaz.

Anche altri tipi di terapia per l’HIV possono causare disturbi gastrointestinali.

Trigger

Un certo numero di cibi, integratori e farmaci diversi possono provocare attacchi di diarrea o peggiorare questi episodi. Si dovrebbe evitare quanto segue:

  • cibi ricchi di grassi, come patatine e cibi fritti
  • frutta secca, come le prugne
  • frutta fresca e succhi di frutta
  • alcol
  • caffeina
  • noci e burro di noci
  • cibi ricchi di fibre, come fagioli secchi e verdure
  • glutammato monosodico
  • dolcificante artificiale e gomme o mentine senza zucchero

Diagnosi

Se i sintomi della diarrea durano più di pochi giorni, la persona deve consultare un medico.

La diarrea cronica è considerata grave. Viene generalmente diagnosticato quando un individuo ha avuto più di tre movimenti intestinali acquosi al giorno per più di 4 settimane. La diarrea cronica può portare a disidratazione , malnutrizione e deperimento.

Test su sangue, campioni di feci e sistema immunitario possono aiutare a identificare la fonte del problema. Se questi test non sono conclusivi e la condizione è grave, potrebbero essere necessari più test.

Questi possono includere un’endoscopia o una colonscopia, che utilizza l’imaging medico per studiare il tratto digestivo.

Trattamento

Il trattamento dipenderà dalla causa della diarrea.

Se la causa sottostante è un’infezione opportunistica, verrà prescritto un trattamento appropriato,

Se i livelli del virus nell’organismo sono già bassi, a causa dell’uso efficace della terapia antiretrovirale, la diarrea potrebbe non derivare da un’infezione . Gli agenti antimotilità possono aiutare a controllare i sintomi, ad esempio, loperamide (imodio).

Questi e altri prodotti utili come Pepto-Bismol (subsalicilato di bismuto), sono disponibili da banco.

Possono essere prescritti altri farmaci, a seconda del tipo e della causa della diarrea.

È importante non interrompere l’assunzione di farmaci antiretrovirali in caso di diarrea. Gli individui dovrebbero discutere un modo appropriato di affrontare i propri sintomi con il proprio medico prima di apportare qualsiasi modifica, compreso l’avvio di un nuovo farmaco. La combinazione di farmaci può portare a effetti e interazioni indesiderate.

Per molte persone con HIV, la diarrea può essere gestita efficacemente con la dieta. Ciò include evitare cibi che possono scatenare la diarrea.

Idratazione

È importante rimanere idratati bevendo molti liquidi. I liquidi sani e chiari come l’acqua sono i migliori, ma anche il ginger ale e il tè alla menta o allo zenzero sono buoni.

Le bevande sportive contengono elettroliti. Anche questi sono buoni da bere, ma le persone dovrebbero diffidare del contenuto di zucchero delle bevande sportive, poiché troppo zucchero può portare alla diarrea.

È importante bere molti liquidi per prevenire la disidratazione, ma la maggior parte di questi dovrebbe essere consumata lontano dai pasti. Ciò evita di accelerare il movimento del cibo attraverso l’intestino.

Nutrizione

Una dieta salutare può aiutare a rafforzare il sistema immunitario del corpo e questo può aiutare nella gestione dell’HIV. Le scelte dietetiche possono anche influenzare l’incidenza della diarrea.

Anche mangiare pasti più piccoli e più frequenti può aiutare, soprattutto quando questi pasti includono quanto segue:

  • bevande per la reidratazione orale, come Pedialyte
  • yogurt, in particolare marche contenenti “colture vive” di acidophilus
  • farina d’avena o crema di grano
  • banane
  • pasta normale o tagliatelle
  • uova sode
  • toast bianco o cracker
  • patate lesse o schiacciate
  • Salsa di mele

Integratori

Alcuni integratori possono essere utili per le persone con HIV che soffrono di diarrea, ma è meglio parlare prima con un medico, a causa del rischio di interazioni con altri farmaci.

Questi includono:

  • amminoacido L-glutammina
  • capsule di probiotici e acidophilus
  • prodotti in fibra solubile, come Metamucil e altri prodotti a base di psillio

Prodotti come Metamucil sono spesso usati per trattare la stitichezza , ma possono anche aiutare con la diarrea. Assorbono l’acqua e aggiungono volume ai rifiuti che si muovono attraverso l’intestino, e questo può aiutare a ridurre la frequenza dei movimenti intestinali.

Possibili complicazioni

Per proteggere la salute, le persone che soffrono di diarrea dovrebbero reintegrare i loro liquidi e sostanze nutritive con una dieta sana e semplice e molti liquidi chiari.

Tuttavia, la diarrea può causare una perdita fino a 1 litro di acqua al giorno. Questa perdita di liquidi può non solo portare alla disidratazione, ma può indebolire il corpo di elettroliti, minerali come sodio e potassio e altri importanti nutrienti.

La disidratazione è una complicanza comune della diarrea. Gli adulti generalmente hanno bisogno di otto bicchieri da 8 once di liquidi ogni giorno, ma le persone con diarrea grave dovrebbero bere il doppio.

Se una persona ha l’HIV e perde il 10% o più del proprio peso corporeo senza provare, si parla di deperimento. È una grave complicanza del virus. La diarrea è un fattore che può contribuire ad essa.

Altri sintomi gastrointestinali dell’HIV

I problemi gastrointestinali (GI) sono una delle caratteristiche principali della convivenza con l’HIV.

Quasi la metà delle persone con HIV che cercano cure mediche lo fa a causa di problemi al tratto gastrointestinale. Quasi tutte le persone che vivono con l’HIV prima o poi hanno problemi intestinali.

Oltre alla diarrea, altri problemi gastrointestinali che possono verificarsi con l’HIV includono:

  • perdita di peso
  • nausea
  • ulcere nella bocca e nel tubo del cibo
  • sanguinamento nel tratto gastrointestinale
  • citomegalovirus o CMV e altre infezioni opportunistiche
  • mal di stomaco
  • linfoma gastrico non Hodgkins
  • Sarcoma di Kaposi

Chiunque sia preoccupato per i sintomi di diarrea o altri sintomi dovrebbe consultare un medico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cosa può causare sia lombalgia che diarrea?

Cosa causa la diarrea durante un ciclo?