in

Cosa causa il muco nelle feci?

Il muco nel corpo è naturale e una parte molto importante del funzionamento del corpo. I tessuti producono muco per rivestire e proteggere la bocca, il naso, i seni, la gola, i polmoni e l’intestino.

La maggior parte delle volte, il muco è chiaro e sottile. Tuttavia, malattie, alimentazione o fattori ambientali possono talvolta aumentare la consistenza del muco. Il muco può persino cambiare colore.

Le persone più comunemente sperimentano un aumento del muco quando è presente un’infezione sinusale. Possono notare quando il muco in un fazzoletto dopo aver soffiato il naso è di un colore verdastro.

Cosa succede quando importanti cambiamenti del muco non sono così evidenti? Uomini e donne di qualsiasi età possono individuare i segni che qualcosa non va anche in base al contenuto delle loro feci.

Cause di muco nelle feci

La mucosa dell’intestino crasso aiuta il passaggio delle feci. Un movimento intestinale “normale” non produrrà molto muco. Il muco giallo o chiaro è presente in quantità così piccole che l’occhio nudo non lo noterebbe.

Quando le feci hanno muco visibile, può essere un segno di infezioni batteriche, ragadi anali, ostruzione intestinale o morbo di Crohn . Questo tipo di segnale di avvertimento è il modo in cui il corpo dice fermati, guarda e ascolta.

Altri segni da cercare:

  • Maggiore quantità di muco
  • Sangue o pus nelle feci
  • Dolore allo stomaco, crampi o gonfiore
  • Cambiamenti improvvisi nella frequenza, nella consistenza o nel colore delle feci

Se il problema è evidente o persiste, il passo successivo è una chiamata al medico.

La disidratazione e la costipazione possono causare la fuoriuscita del muco dal colon. Ciò conferisce alle feci l’aspetto di un aumento del muco.

L’aumento del muco può anche essere un segno di malattia, specialmente se si verifica un’infiammazione e la membrana mucosa si rompe. Questo lascia il corpo più esposto alle infezioni.

Le complicanze del muco nelle feci dipendono dalla causa sottostante.

Ecco alcune possibili cause di muco nelle feci.

Infezioni batteriche

Più comuni di altri problemi, le infezioni batteriche sono solitamente causate da batteri come Campylobacter, Salmonella, Shigella e Yersinia. Questi batteri sono spesso la causa di intossicazioni alimentari e altre infezioni. I segni includono:

  • Diarrea
  • Crampi
  • Vomito
  • Nausea
  • Febbre

Alcuni casi possono essere piuttosto gravi e si consigliano farmaci da un medico. Altri casi possono essere trattati a casa e devono seguire il loro corso.

Ragadi anali e ulcere

Una ragade anale è una lacrima nel rivestimento del retto inferiore. Sono causati da diarrea persistente, feci dure e altre situazioni intestinali difficili.

Una ragade anale può causare movimenti intestinali dolorosi, ma non sono così gravi. Esistono rimedi da banco per ridurre il dolore e la maggior parte si risolve in pochi giorni o settimane.

Le ulcere hanno qualità simili alle ragadi anali. Se sottoposto a chemioterapia o radioterapia , il corpo può soffrire di una più grave perdita di muco chiamata mucosite gastrointestinale.

Questa condizione può richiedere un trattamento ospedaliero.

Occlusione intestinale

Sintomi quotidiani più naturali come crampi, costipazione e gas o gonfiore possono essere segni di un’ostruzione intestinale. Le possibili cause potrebbero essere feci impattate, ernia , tumore o il passaggio di un prodotto non alimentare.

Qualsiasi aumento di questo tipo di attività deve essere segnalato a un medico. Se non si risolve in un lasso di tempo decente, potrebbe essere necessario un trattamento ospedaliero.

Sindrome dell’intestino irritabile, colite ulcerosa e morbo di Crohn

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) può aumentare la produzione di muco. Questo sintomo è più comune nelle persone con IBS predominante nella diarrea rispetto a quelle con IBS predominante nella stitichezza.

La colite ulcerosa, una forma di malattia infiammatoria intestinale (IBD), può provocare l’infiammazione della mucosa dell’intestino crasso e lo sviluppo di ulcere. Queste ulcere possono sanguinare e possono anche produrre pus e muco.

È molto meno probabile che la malattia di Crohn produca maggiori quantità di muco nelle feci. L’aumento del muco potrebbe essere dovuto a un altro problema come una ragade anale che potrebbe richiedere un consulto medico.

Dieta

Le allergie alimentari , come quelle associate a noci, lattosio o glutine, possono causare muco nelle feci. Alcuni alimenti possono causare disagio e i seguenti sintomi:

  • Gonfiore
  • Diarrea
  • Eruzioni cutanee
  • Stipsi

Un medico aiuterà a determinare se si tratta di un’allergia o intolleranza alimentare, che spesso può essere confusa. Le persone dovrebbero contattare un medico se si verifica un notevole aumento di muco o sangue in un movimento intestinale dopo aver mangiato un determinato cibo.

Diagnosi e analisi di un campione di feci

Dopo che un paziente ha scoperto i cambiamenti nelle feci e ha preso un appuntamento con un medico, può essere chiesto loro di portare un campione di feci. Questo campione verrà utilizzato per rilevare parassiti, batteri e altre malattie.

Sebbene molti problemi intestinali non richiedano test di laboratorio, ad alcune persone potrebbe essere ordinato di farlo. È probabile che le persone che hanno viaggiato all’estero vengano testate.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), dal 30 al 70% di coloro che viaggiano al di fuori degli Stati Uniti contrarrà una forma di infezione intestinale.

Altre persone che potrebbero aver bisogno di test sono i giovanissimi, gli anziani e le persone con un sistema immunitario indebolito. Un altro motivo per cui il test può verificarsi se altri sintomi come febbre e disidratazione sono gravi.

Se i test risultano positivi per batteri come Campylobacter, Salmonella o Shigella, il trattamento può includere antibiotici , ma questo non è sempre necessario.

Se il test è negativo, potrebbe essere un batterio meno comune come Aeromonas, Plesiomonas, Yersinia enterocolitica o un virus, e possono essere ordinati più test.

Se ancora negativo per microbi come quelli sopra, un medico può chiedere un altro campione di feci per indagare ulteriormente. È possibile, ma raro, avere più di un microbo presente alla volta.

Tuttavia, potrebbe non essere necessario un campione di feci. Dopo un esame fisico iniziale, il medico può richiedere campioni di sangue prima di un esame delle feci. Questo approccio basato su tutto il corpo rende più facile rilevare cosa potrebbe succedere.

Se sono necessarie ulteriori indagini, può essere necessaria una colonscopia, un’endoscopia o persino una TC per diagnosticare e trattare correttamente il problema.

Trattamenti per il muco nelle feci

I batteri trovati nelle feci a volte verranno trattati con antibiotici e il riposo aiuterà a superare e curare i sintomi.

Potrebbe essere necessario modificare le abitudini alimentari per ridurre le possibilità di contrarre nuovamente un insetto. Questo approccio è anche il caso di un’allergia alimentare. Se uno è presente, i cambiamenti nello stile di vita devono avvenire rapidamente.

In alcuni casi, sarà necessario assumere farmaci su prescrizione e cure in corso. Tali casi includono il morbo di Crohn e alcune altre malattie legate all’intestino. Può essere necessario un intervento chirurgico per quelli con ragadi anali e ulcere rettali.

Alcuni probiotici e integratori da banco possono aiutare chi soffre di movimenti intestinali quotidiani irregolari, stitichezza o diarrea. Se vuoi acquistare probiotici, allora c’è un fileeccellente selezione online con migliaia di recensioni dei clienti.

Le persone dovrebbero parlare con un medico o un farmacista prima di assumere farmaci. Tenere un diario può aiutare le persone con muco frequente e persistente nelle feci a notare i modelli. Questo strumento è molto utile anche per i medici.

Quando vedere un dottore

È normale che una certa quantità di muco venga espulsa nelle feci, tuttavia quantità maggiori possono essere un segno di una condizione sottostante.

Chiunque abbia recentemente assunto un ciclo di antibiotici o si sia ammalato può notare che i livelli di muco nelle feci sono alterati. Se i livelli non tornano alla normalità entro poche settimane, è importante consultare un medico.

Chiunque noti un eccesso di muco e sperimenta altri problemi gastrointestinali dovrebbe tenere traccia dei propri sintomi, per quanto tempo stanno andando avanti e cosa li fa migliorare o peggiorare. Questo può aiutare un medico a creare un’immagine più chiara di ciò che potrebbe causare i cambiamenti

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cosa causa la diarrea dopo aver mangiato?

Diarrea da stress: segni e gestione