in

Cosa succede se mangi pollo crudo?

Il pollo crudo contiene batteri nocivi. Mangiare pollo crudo, anche in piccole quantità, può causare sintomi come diarrea e vomito.

Se una persona non maneggia o cucina il pollo correttamente, può causare malattie spiacevoli.

La Food and Drug Administration (FDA) raccomanda che le persone cuocere tutto il pollame fino a quando non ha una temperatura interna di almeno 165 ° C . Questa temperatura elevata ucciderà tutti i batteri nocivi.

In questo articolo, esaminiamo cosa succede se una persona mangia pollo crudo o poco cotto, come trattare eventuali malattie che ne derivano e come gestire il pollo crudo in sicurezza.

Rischi

La carne di pollame cruda può contenere diversi tipi di batteri, tra cui:

  • Campylobacter
  • Salmonella
  • Clostridium perfringens

Anche consumare i succhi di pollo crudo può provocare intossicazioni alimentari.

Campylobacter

I batteri Campylobacter causano un’infezione da Campylobacter o campilobatteriosi.

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) stimano che le infezioni da Campylobacter colpiscano fino a 1,5 milioni di persone negli Stati Uniti ogni anno.

I sintomi includono:

  • diarrea , che può essere sanguinolenta e provocare disidratazione
  • febbre
  • crampi allo stomaco
  • nausea
  • vomito

Secondo il CDC , questi sintomi di solito iniziano 2-5 giorni dopo aver mangiato carne infetta e durano fino a 1 settimana.

Nel 2015, il sistema nazionale di monitoraggio della resistenza antimicrobica ha rilevato che il 24% della carne di pollo acquistata in negozio conteneva batteri Campylobacter .

Questi batteri nocivi possono anche diffondersi agli alimenti che le persone mangiano tipicamente crudi, come frutta e insalata. Questa trasmissione può verificarsi se le persone preparano altri cibi utilizzando lo stesso tagliere e gli stessi utensili che hanno usato per preparare il pollo.

Salmonella

I batteri della Salmonella causano la salmonellosi.

Secondo il CDC , i batteri della Salmonella sono responsabili di 1,35 milioni di infezioni negli Stati Uniti ogni anno, insieme a 26.500 ricoveri.

I sintomi includono:

  • febbre
  • crampi allo stomaco
  • diarrea, che può essere sanguinolenta
  • nausea
  • vomito
  • mal di testa

Il CDC osserva che possono essere necessarie da 6 ore a 6 giorni prima che una persona inizi a manifestare i sintomi, che in genere durano 4-7 giorni.

Clostridium perfringens

Questa infezione si verifica in genere quando una persona cuoce la carne e la tiene calda a lungo prima di mangiarla. Tuttavia, i batteri compaiono anche sul pollo crudo.

I sintomi includono tipicamente diarrea e crampi addominali. Le persone di solito non manifestano febbre o vomito.

Un Clostridium perfringens infezione più comunemente produce sintomi entro 8-12 ore e dura meno di 24 ore.

Complicazioni

In genere, le persone che contraggono una malattia di origine alimentare guariscono e non soffrono di problemi di salute a lungo termine. Per alcune persone, tuttavia, le malattie di origine alimentare possono portare a complicazioni più gravi e persino al ricovero in ospedale.

Le possibili complicazioni includono:

  • grave disidratazione
  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS) , che è un disturbo gastrointestinale che può causare dolore addominale e cambiamenti nei movimenti intestinali
  • artrite reattiva , che è un tipo di artrite infettiva
  • setticemia , che si verifica quando il corpo ha una reazione estrema a un’infezione nel corpo
  • Sindrome di Guillain-Barré (GBS) , una rara malattia neurologica che induce il sistema immunitario ad attaccare il sistema nervoso periferico

Una persona con GBS potrebbe provare intorpidimento, debolezza muscolare, dolore e problemi di equilibrio e coordinazione.

Il CDC stima che l’ infezione da Campylobacter causi circa il 40% dei casi di GBS.

Cosa fare dopo averlo ingerito

Se una persona pensa di aver mangiato pollo crudo o poco cotto, dovrebbe aspettare e vedere se si sviluppano sintomi di malattie di origine alimentare.

Non è consigliabile provare a indurre il vomito, poiché ciò potrebbe causare danni inutili all’intestino.

Secondo Poison Control , se una persona sviluppa un’intossicazione alimentare, dovrebbe assicurarsi di rimanere idratata. Se l’individuo non è in grado di trattenere i liquidi, dovrebbe consultare un medico.

Trattamento

Se una persona soffre di diarrea sanguinolenta, dovrebbe consultare un medico.

Le persone nelle categorie a rischio più elevato potrebbero aver bisogno di un trattamento antibiotico. Coloro che possono essere a maggior rischio di malattie gravi se sviluppano un’intossicazione alimentare includono:

  • persone di età superiore ai 65 anni
  • donne incinte
  • neonati e bambini di età inferiore ai 5 anni
  • quelli con un sistema immunitario indebolito

In genere, qualsiasi sintomo di malattia dopo aver mangiato pollo crudo si risolverà senza la necessità di cure mediche.

Tuttavia, le persone dovrebbero assicurarsi di bere molti liquidi, soprattutto se hanno vomito o diarrea. Per sostituire liquidi ed elettroliti, una persona può bere:

  • acqua
  • succo di frutta diluito
  • bevande sportive
  • brodi chiari
  • soluzioni di reidratazione orale

Una persona può usare farmaci da banco per alleviare i sintomi. Questi includono loperamide (Imodium), che può aiutare ad alleviare la diarrea, e il subsalicilato di bismuto (Pepto-Bismol), che può ridurre la diarrea e la nausea.

Chiunque si riprenda da una malattia di origine alimentare dovrebbe rimanere a casa e riposarsi a sufficienza.

Quando vedere un dottore

Una persona dovrebbe cercare assistenza medica se non è in grado di trattenere i liquidi. Dovrebbero anche cercare aiuto se sono incinte, oltre i 65 anni di età o hanno un sistema immunitario indebolito. I genitori o gli operatori sanitari dovrebbero anche portare i bambini di età inferiore ai 5 anni a vedere un medico.

Altrimenti, se i sintomi durano più di qualche giorno , potrebbe valere la pena consultare un medico.

Altri sintomi per i quali una persona dovrebbe cercare assistenza medica sono:

  • feci sanguinolente
  • febbre alta oltre 102 ° F.
  • vomito così frequentemente che non è possibile sostituire i liquidi
  • poca o nessuna minzione
  • vertigini
  • diarrea che dura più di 3 giorni

Come sapere se il pollo è cotto correttamente

Il modo migliore per evitare di contrarre una malattia di origine alimentare dalla carne è cucinarla abbastanza bene da distruggere tutti i batteri nocivi.

Durante la cottura, la carne di pollo cambia colore dal rosa al bianco e cambia anche la sua consistenza. Le persone dovrebbero evitare di mangiare carne di pollo rosa, poiché potrebbe essere poco cotta ed è probabile che contenga batteri.

Una persona può anche utilizzare un termometro per carne pulito per controllare la temperatura interna della carne. È importante cuocere il pollo crudo fino a quando la temperatura interna non raggiunge i 50 ° C.

Quando si cucina un pollo intero, una persona può perforare la parte più spessa della coscia – che si trova tra la coscia e la coscia – per controllare la temperatura della carne, assicurandosi che non permettano al termometro per carne di toccare l’osso, il grasso, o cartilagine.

Possono anche controllare che la carne sia bianca. I succhi di un pollo ben cotto saranno chiari e non torbidi.

Una persona può acquistare un termometro per carne online qui .

Come maneggiare il pollo crudo

Cucinare accuratamente il pollo e fare attenzione alla preparazione del cibo è il modo migliore per evitare infezioni di origine alimentare.

Non è solo mangiare pollo crudo che può causare malattie, ma anche una manipolazione e una preparazione improprie.

Le persone possono prevenire la contaminazione incrociata tramite:

  • riporre la carne cruda sul ripiano più basso del frigorifero e avvolgerla in un sacchetto di plastica per evitare la fuoriuscita di succhi
  • lavarsi accuratamente le mani prima e dopo aver maneggiato il pollo crudo
  • astenersi dal lavare il pollo prima di prepararlo, per evitare di spruzzare batteri sulle superfici
  • pulire accuratamente tutti gli utensili, i taglieri e le superfici di lavoro dopo aver preparato il pollo crudo
  • utilizzando un tagliere designato per il pollo crudo
  • utilizzando un termometro per carne per verificare che la temperatura interna del pollo sia di almeno 50 ° C
  • evitando di posizionare cibo cotto o prodotti freschi su qualsiasi superficie non pulita che ha tenuto pollo crudo
  • refrigerare il pollo avanzato entro 2 ore , una volta che si è raffreddato
  • rimandare la carne in un ristorante se appare poco cotta

Secondo la FDA , il frigorifero di una persona dovrebbe essere pari o inferiore a 40 ° F (4 ° C) e il congelatore dovrebbe essere a 0 ° F (-18 ° C).

Una persona può acquistare un termometro da frigorifero online qui .

Sommario

Mangiare pollo crudo o poco cotto può essere dannoso.

Una persona dovrebbe cercare assistenza medica se è a maggior rischio di sviluppare complicazioni o non è in grado di trattenere i liquidi.

Con una corretta manipolazione e cottura, il pollo è un alimento sicuro da mangiare e da gustare.

Chiunque soffra di una malattia di origine alimentare dovrebbe riposarsi molto, sorseggiare liquidi regolarmente e consultare un medico se i sintomi persistono per più di pochi giorni.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tutto quello che devi sapere sulla sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

I probiotici possono causare effetti collaterali?