in

Gli antibiotici che più probabilmente causano la diarrea

Gli antibiotici trattano le infezioni batteriche minori e più significative. Sebbene efficaci (e, in alcuni casi, salvavita), possono avere alcuni effetti negativi indesiderati, inclusa la diarrea , che può essere grave. Se hai avuto questo problema o speri di evitarlo, sapere quali farmaci hanno maggiori probabilità di causare diarrea può aiutare te e il tuo medico a decidere quale trattamento è meglio per te la prossima volta che avrai bisogno di antibiotici .

Perché gli antibiotici causano la diarrea

Il tuo corpo ospita batteri amici sulla pelle e in tutto il tratto digestivo. Per la maggior parte, questi batteri sono benefici, aiutando a digerire e trasformare i nutrienti dal cibo. Forniscono anche una barriera alla crescita eccessiva o all’infezione da parte di batteri che possono causare malattie.

Quando si ha un’infezione batterica (come mal di gola o infezione del tratto urinario ), il medico può prescrivere un antibiotico per uccidere l’agente patogeno che causa la malattia. Ma gli antibiotici agiscono in tutto il corpo e possono uccidere sia i batteri che ti mantengono sano sia quelli che causano malattie.

Ciò altera il modo in cui il tuo intestino gestisce sostanze nutritive e fluidi e cambia la sua motilità (il modo in cui si contrae per spostare il materiale). Quando ciò accade, molte persone sviluppano la diarrea. Nella maggior parte dei casi, questa diarrea sarà lieve e si risolverà rapidamente una volta terminato il ciclo di antibiotici. 1

C Diarrea associata a difficoltà

In un piccolo numero di persone (dall’1% al 3% degli adulti sani), un batterio chiamato Clostridium difficile (C difficile o C diff) vive nel colon. 2

In una minoranza di queste persone, il C difficile può iniziare a moltiplicarsi e assumere il controllo del colon dopo aver assunto un ciclo di antibiotici. Questo può, sfortunatamente, provocare diarrea associata a C difficile (chiamata anche colite pseudomembranosa).

In rari casi, questo può anche essere associato a megacolon tossico , che è un’emergenza chirurgica pericolosa per la vita. 2

Gli antibiotici hanno più probabilità di causare diarrea

Mentre qualsiasi antibiotico può provocare diarrea lieve o colite C difficile , alcuni hanno un rischio maggiore di farlo rispetto ad altri. Gli antibiotici formulati per uccidere un’ampia varietà di batteri (sia buoni che cattivi) hanno maggiori probabilità di avere questo effetto.

La maggior parte associata alla colite da C. difficile : 3

  • Lincosamidi (p. Es., Clindamicina)
  • Monobactams (ad es. Aztreonam)
  • Cefalosporine (p. Es., Ceftriaxone, cefotaxime)
  • Fluorochinoloni (p. Es., Ciprofloxacina, norfloxacina, ofloxacina)
  • Carbapenemi (p. Es., Doripenem, ertapenem)

Moderato livello di rischio:

  • Penicilline (p. Es., Penicillina G, ampicillina)
  • Imipenem
  • Macrolidi (p. Es., Eritromicina, azitromicina)
  • Sulfa-trimetoprim

Rischio più basso:

  • Aminoglicosidi (p. Es., Amikacina, gentamicina, streptomicina, tobramicina)
  • Metronidazolo
  • Nitrofurantoina

La tetraciclina non ha mostrato un aumento del rischio di diarrea. 4

Probiotici per la prevenzione

I probiotici sono batteri cosiddetti “amici” naturali che aiutano a promuovere un intestino sano. Oltre a quelli che risiedono nel corpo, i probiotici possono essere consumati nello yogurt e negli alimenti fermentati e sono anche ampiamente disponibili al banco come integratori. È importante sottolineare che gli integratori di probiotici non sono regolati con lo stesso rigore dei farmaci normali.

Sebbene limitata, vi sono ricerche che suggeriscono che l’assunzione di probiotici può aiutare a ridurre significativamente il rischio di diarrea correlata agli antibiotici; 5 i ceppi che sembrano essere particolarmente efficaci sono Lactobacillus rhamnosus GG e Saccharomyces boulardii. 6

Le linee guida di pratica clinica 2020 dell’American Gastroenterology Association (AGA) raccomandano in modo condizionale l’uso di determinati ceppi probiotici e combinazioni di ceppi rispetto a nessun o altri ceppi probiotici nella prevenzione   dell’infezione da C difficile per adulti e bambini in trattamento antibiotico. 7  Nella sua raccomandazione l’AGA osserva che le persone preoccupate per potenziali danni, coloro che vogliono evitare i costi associati e coloro che generalmente non si preoccupano dello sviluppo di  C difficile  possono ragionevolmente scegliere di rinunciare del tutto ai probiotici.

I ceppi specifici raccomandati condizionatamente dall’AGA per la prevenzione del C difficile negli adulti e nei bambini trattati con antibiotici sono S boulardii ; o la combinazione a 2 ceppi di  L acidophilus  CL1285 e  Lactobacillus casei  LBC80R; o la combinazione di 3 ceppi di  L acidophilus ,  Lactobacillus delbrueckii  subsp  bulgaricus e  Bifidobacterium bifidum ; o la combinazione di 4 ceppi di  L acidophilus ,  L delbrueckii  subsp  bulgaricus ,  B bifidum e  Streptococcus salivarius  subsp  thermophilus.7

Parla con il tuo medico prima di iniziare i probiotici o altri integratori.

IBD e antibiotici

Se hai una malattia infiammatoria intestinale (IBD) , specialmente con una stomia o una j-pouch , è importante parlare con un gastroenterologo degli antibiotici.

Mentre vari antibiotici sono stati esplorati come trattamenti per alcuni tipi di IBD o le sue complicanze, gli antibiotici sono stati anche associati a riacutizzazioni di IBD e ad un aumentato rischio di infezione da C. difficile . 8

Se hai l’IBD e stai pensando di utilizzare un probiotico per ripopolare il tuo sistema digestivo dopo un ciclo di antibiotici, parlane prima con il tuo gastroenterologo.

Una parola da Verywell

Potrebbe essere necessario trattare un’infezione batterica con antibiotici e potrebbe non esserci modo di aggirarla. La scelta degli antibiotici utilizzati non si baserà sul fatto che abbia o meno un basso rischio di colite C difficile , ma piuttosto su quale sia la scelta giusta per uccidere i batteri che stanno causando l’ infezione .

Se temi di avere problemi di diarrea dopo aver assunto antibiotici, parlane con il tuo medico. In alcuni casi, potrebbe esserci un margine di manovra con cui utilizzare l’antibiotico, ma deve essere efficace contro i batteri che causano l’infezione.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Perché mangiare cibi piccanti può provocare diarrea

Solesta per l’incontinenza fecale