in

Gli antibiotici possono causare diarrea?

I farmaci antibatterici possono disturbare la normale flora intestinale

Hai mai preso antibiotici per un’infezione, solo per finire con una grave diarrea? Potrebbe non essere stato un insetto o qualcosa che hai mangiato; potrebbe essere stato il risultato di un effetto negativo di un antibiotico.

La buona notizia è che, nella maggior parte dei casi, la diarrea si risolverà quando il ciclo di antibiotici sarà terminato e si riprenderà una dieta regolare. In caso contrario, il medico potrebbe prescriverti un trattamento per riportare in armonia i batteri nel tratto digestivo.

Antibiotici e flora intestinale

Normalmente, l’intestino crasso mantiene un delicato equilibrio con i miliardi di batteri che vivono al suo interno. La maggior parte di questi sono i “batteri buoni” che aiutano la digestione e tengono sotto controllo i “batteri cattivi”.

Gli antibiotici agiscono uccidendo i batteri ma non sono in grado di distinguere tra batteri “buoni” e “cattivi”. Se il naturale equilibrio della flora intestinale è disturbato, i batteri “cattivi” a volte possono predominare e provocare feci molli e diarrea.

La diarrea associata agli antibiotici è più comune quando:

  • Viene prescritto più di un antibiotico
  • Un antibiotico viene utilizzato per un lungo periodo di tempo
  • Un antibiotico viene assunto a una dose più elevata
  • Un potente antibiotico ad ampio spettro è usato

Occasionalmente, anche un lieve antibiotico a spettro ristretto può causare alterazioni intestinali.

Uno dei più comuni batteri “cattivi” si chiama Clostridium difficile. Sebbene sia tipicamente controllato dalla flora batterica benefica, gli antibiotici a volte possono privare il corpo di tali protezioni. Se ciò accade, C difficile può iniziare a moltiplicarsi e causare sintomi.

L’ infezione acuta da C. difficile è una condizione grave che può portare a grave diarrea, colite pseudomembranosa (infiammazione dell’intestino crasso dovuta a una crescita eccessiva di C. difficile ) e un’emergenza pericolosa per la vita nota come megacolon tossico . 1

Trattamento

In generale, la diarrea associata agli antibiotici migliorerà una volta completato il ciclo di antibiotici. A volte può essere necessario passare a un altro antibiotico se i sintomi sono intollerabili.

Per prevenire la disidratazione , bere molta acqua (da otto a dieci bicchieri da 8 once al giorno) con una bevanda sportiva occasionale per mantenere i livelli di elettroliti. Il brodo di pollo e di manzo aiuta a sostituire il sodio, mentre il succo di frutta e le bibite gassate aiutano a sostituire il potassio perso.

Poiché la diarrea sta effettivamente eliminando il corpo dall’infezione, i medici di solito non prescrivono farmaci antidiarroici a meno che non ci sia altra scelta. Se viene confermata un’infezione da C difficile , gli antibiotici metronidazolo e vancomicina possono essere prescritti per uccidere i batteri e ripristinare la normale flora digestiva.

Nel 2011, l’antibiotico Dificid (fidaxomicina) è stato approvato dalla Food and Drug Administration statunitense ed è oggi considerato il trattamento di prima linea per la diarrea associata a C. difficile . 2

Sarebbero necessari sforzi di prevenzione per evitare la diffusione dell’infezione. Ciò include buone pratiche di lavaggio delle mani e la disinfezione di qualsiasi superficie o oggetto che potrebbe essere stato accidentalmente contaminato con le feci.

Ruolo dei probiotici

Gli studi hanno dimostrato che la sostituzione dei batteri buoni nell’intestino può anche essere utile nel trattamento della diarrea. Il Lactobacillus è un batterio presente in molti yogurt con colture di colture attive vive , nel latte acidophilus e come integratore.

Secondo uno studio del 2015 dell’Università di Copenaghen, che ha analizzato 17 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto 3.631 adulti, gli integratori probiotici hanno dimezzato il rischio di diarrea associata agli antibiotici rispetto a nessun trattamento (8,8% contro 17,7%). 3

Nel 2020, l’American Gastroenterology Association ha rilasciato una dichiarazione in cui suggerisce che alcuni adulti e bambini in trattamento antibiotico potrebbero trarre beneficio dall’assunzione di un probiotico come misura per aiutare a prevenire l’infezione da c. batteri difficili . 4

Resistenza agli antibiotici

È importante seguire le istruzioni del medico quando viene prescritto un ciclo di antibiotici. Imposta promemoria sul tuo cellulare in modo da non perdere una dose. In tal caso, prenda immediatamente la dose ma non raddoppiarla per recuperare. Ciò potrebbe aumentare il rischio di diarrea e altri effetti collaterali del farmaco.

Soprattutto, finisci sempre l’intero corso anche se ti senti meglio. Ciò può portare allo sviluppo di resistenza agli antibiotici.

Fermare gli antibiotici prima che l’infezione venga eliminata consente ai batteri resistenti di persistere e moltiplicarsi. Se l’infezione si ripresenta, il ceppo mutante può essere completamente o parzialmente resistente all’antibiotico, rendendolo ancora più difficile da curare.

Un aggiornamento del 2017 nel Journal of Clinical Microbiology ha riportato che il tasso di C. difficile resistente alla moxifloxacina  oscilla già tra il 2% e l’87% a seconda di dove vivi. 5

Una parola da Verywell

Non c’è dubbio che gli antibiotici fanno tanto bene eliminando le infezioni che un tempo mettevano fine alla vita delle persone. Tuttavia, gli antibiotici devono essere usati in modo responsabile e con cura.

In alcuni casi, i medici consiglieranno di aggiungere probiotici alla dieta durante l’assunzione di antibiotici. Il lavaggio delle mani può prevenire l’ulteriore diffusione dell’infezione, soprattutto tra coloro che sono malati o in ospedale.

La diarrea grave non dovrebbe mai essere ignorata o auto-trattata con farmaci antidiarroici. Ciò può rendere l’infezione sottostante più difficile da trattare e potrebbe causare stitichezza, che non può essere meno angosciante.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Farmaci antidiarroici e quando usarli

3 efficaci rimedi casalinghi per la diarrea