in

11 Cause principali del dolore alla pancia e cosa fare

Il mal di pancia è un problema molto comune che può essere causato da situazioni semplici come cattiva digestione o stitichezza, e quindi può scomparire senza la necessità di alcun tipo di trattamento, essendo scarsamente consigliato di stare a riposo, evitare di mangiare cibi ad alto contenuto grassi o ricchi di zuccheri e bere molta acqua. 

Tuttavia, quando il dolore è molto intenso o dura per più di 2 giorni, si consiglia di rivolgersi al medico curante o di famiglia per identificare la causa che lo sta generando e avviare il trattamento appropriato.

1. Gas in eccesso

L’eccesso di gas intestinali è la principale causa di disturbi allo stomaco, soprattutto nelle persone che soffrono costantemente di stitichezza. Ma i gas intestinali possono anche verificarsi quando si ha un problema intestinale, come intestino irritabile o intolleranza al lattosio, nonché quando si mangiano molti cibi con uova, latte, fagioli o soda.

Cosa senti:  oltre a un dolore simile a un punto nella pancia, il gas in eccesso può anche causare bruciore di stomaco, gonfiore, punti al petto o eruttazioni frequenti.

Cosa fare:  un buon consiglio è di stare attenti alla dieta e preparare una tisana alla melissa con finocchio una volta al giorno o prendere un medicinale a gas come Luftal. Oltre a questo vedi come fare un massaggio per aiutare a espellere i gas più rapidamente . 

2. Cattiva digestione

Oltre all’eccesso di gas, anche la cattiva digestione è un problema molto frequente, che si verifica quando gli alimenti vengono mescolati in modo sbagliato o quando gli alimenti ricchi di proteine ​​o zuccheri vengono consumati in eccesso. 

Cosa senti:  altri sintomi come bruciore di stomaco, eruttazioni frequenti, sensazione di pienezza e stanchezza eccessiva sono comuni. Scopri di più sui sintomi e su come trattare una cattiva digestione .

Cosa fare:  oltre alla cura del cibo, puoi scegliere di bere tè digestivi come il boldo o il tè all’anice stellato o assumere alcuni farmaci da farmacia come Gaviscon, Estomazil o Eno fruit salt. 

3. Stress eccessivo 

Problemi psicologici causati da stress come depressione o affaticamento possono alterare il funzionamento del sistema gastrointestinale, provocando disturbi addominali che possono essere scambiati per problemi di stomaco o intestinali.

Cosa senti:  possono comparire altri segni come diarrea, costipazione, vertigini, diminuzione dell’appetito, disturbi del sonno o dolori muscolari.

Cosa fare:  idealmente, cerca di rilassarti per vedere se il dolore sta progressivamente diminuendo. Puoi provare qualche tipo di attività fisica leggera, massaggi o riposarti in una stanza tranquilla. Se i sintomi persistono, consultare un medico per identificare se esiste un’altra causa.

4. Gastrite o ulcera gastrica

L’infiammazione del rivestimento dello stomaco, nota come gastrite, o la presenza di un’ulcera può causare un forte dolore alla pancia, specialmente dopo aver mangiato o quando si mangiano cibi molto piccanti o ricchi di grassi.

Cosa senti:  oltre al forte dolore nella regione dello stomaco, sono comuni frequenti capogiri, perdita di appetito, vomito e stomaco gonfio.

Cosa fare: quando il dolore è molto intenso è opportuno consultare il gastroenterologo per esami più specifici come un’endoscopia, al fine di valutare l’esistenza di un’ulcera o altra malattia correlata al sistema gastrointestinale. Oltre a partecipare alla consultazione, deve esserci un’alimentazione adeguata per alleviare i sintomi. Guarda come dovrebbe essere la dieta per gastrite e ulcera .

5. Reflusso gastroesofageo

Il reflusso si verifica quando il contenuto acido dello stomaco raggiunge l’esofago causando irritazione e infiammazione del rivestimento di questo organo. Questo problema è più comune nelle persone con ernia iatale, eccesso di peso, diabetici o fumatori, ma può verificarsi in chiunque ea qualsiasi età a causa di altri problemi come disturbi di stomaco o svuotamento gastrico ritardato. 

Cosa senti:  il dolore di solito si manifesta alla bocca dello stomaco ed è accompagnato da una sensazione di bruciore alla gola, frequenti eruttazioni, indigestione, alitosi o sensazione di un nodo alla gola. Questi sintomi possono peggiorare quando pieghi il corpo o ti sdrai dopo aver mangiato.

Cosa fare:  evitare di sdraiarsi dopo aver mangiato, dormire con la testa più in alto, alterare la dieta e in alcuni casi assumere qualsiasi farmaco consigliato dal gastroenterologo. Guarda come viene eseguito il trattamento .

6. Intolleranza al lattosio o al glutine 

L’intolleranza al lattosio o al glutine si verifica quando l’organismo non è in grado di digerire queste sostanze, provocando infiammazione dell’intero apparato digerente, provocando dolore e fastidio dopo i pasti, soprattutto quando si mangiano cibi come pasta, pane, riso, formaggio o latte.

Cosa senti:  il dolore è generalmente generalizzato accompagnato da altri segni come pancia gonfia, diarrea, eccesso di gas, irritabilità o vomito. Oltre a questo, nel tempo potrebbe esserci perdita di peso e massa muscolare.

Cosa fare:  in caso di sospetta intolleranza, consultare un gastroenterologo per confermare la diagnosi e iniziare un trattamento appropriato. In questi casi, dovresti evitare cibi con sostanze a cui sei intollerante, come: cibi ricchi di lattosio o glutine .

7. Sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile è un problema che causa l’infiammazione del rivestimento dell’intestino, che può non avere una causa specifica o può essere causata da un eccesso di stress o sensibilità al cibo.

Cosa senti:   è comune sentire dolore addominale con forti crampi, eccesso di gas con periodi di diarrea intervallati da costipazione.

Cosa fare: consultare un gastroenterologo per confermare la diagnosi e iniziare un trattamento appropriato. Nei casi in cui è possibile identificare cosa sta causando i sintomi, quel cibo o quella situazione dovrebbero essere evitati. Scopri come puoi capire se hai intestino irritabile .

8. Problemi nell’utero o nelle ovaie

La comparsa di problemi nell’utero come infiammazioni o endometriosi, così come alcune alterazioni nelle ovaie come le cisti, sono le principali cause di dolore sotto la pancia, principalmente nella regione del ventre nelle donne. Scopri altri 7 segni di problemi uterini .

Cosa provi: Normalmente, questo tipo di dolore è costante e non così intenso, causando sanguinamento al di fuori del periodo mestruale o periodi irregolari, per esempio.

Cosa fare:  se c’è un mal di stomaco che dura più di 1 settimana e che può essere correlato a un problema nell’utero o nelle ovaie, è importante andare dal ginecologo per eseguire test come pap test o ecografie, per identificare se ce ne sono problema e iniziare un trattamento appropriato. 

9. Problemi alla cistifellea o al pancreas 

Alcuni problemi più gravi che si verificano nella cistifellea e nel pancreas, come calcoli o infiammazioni, possono causare un dolore intenso nella parte superiore della pancia che può peggiorare nel tempo o rimanere più intenso subito dopo aver mangiato i pasti. 

Cosa senti:   oltre al forte dolore, possono insorgere altri sintomi come febbre, gonfiore della pancia, nausea, vomito, diarrea o feci giallastre. 

Cosa fare:  questo problema deve essere trattato rapidamente e quindi, se vi è il sospetto di alterazioni della cistifellea o del pancreas, è necessario recarsi in ospedale per identificare il problema e iniziare il trattamento appropriato. Guarda quali sono i sintomi della pancreatite e qual è il trattamento per i calcoli biliari .

10. Parassiti intestinali

Sebbene i parassiti intestinali siano molto comuni soprattutto in quelle persone che preferiscono i cibi crudi, il dolore è un sintomo molto raro e si manifesta solo quando i parassiti si sono già sviluppati nell’intestino da tempo. 

Cosa senti:   i sintomi più comuni dei parassiti intestinali sono perdita di peso, prurito all’ano, diarrea, alterazioni dell’appetito, stanchezza senza motivo apparente e pancia gonfia. 

Cosa fare:  consultare un medico di famiglia o un gastroenterologo per farsi prescrivere un farmaco come Albendazole o Mebendazole per curare la malattia. Scopri  quali altre cure dovresti prendere per eliminare i parassiti intestinali .

11. Cancro nell’intestino o nello stomaco 

Il dolore alla pancia è raramente un segno di cancro, tuttavia, nelle fasi più avanzate, può esserci dolore costante allo stomaco o all’intestino che è molto difficile da descrivere.

Cosa senti:   nei casi di cancro il dolore è quasi sempre accompagnato da altri sintomi come sangue nelle feci o vomito, feci molto scure, sensazione costante di pesantezza nello stomaco o nella regione anale, stanchezza frequente o perdita di peso senza causa apparente.

Cosa fare:  quando c’è il sospetto di cancro, soprattutto nel caso in cui ci sia una storia familiare. si consiglia di consultare un gastroenterologo. Oltre a questo, le persone sopra i 50 anni dovrebbero sottoporsi ad alcuni test preventivi come una colonscopia e un’endoscopia, perché hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro.

Quando vedere un dottore

In situazioni di dolore alla pancia si consiglia di andare dal medico quando:

  • Il dolore è molto forte e impedisce le attività quotidiane;
  • Non c’è miglioramento dei sintomi dopo 2 giorni;
  • Si manifestano sintomi come febbre o vomito persistente.

In questi casi è necessario assumere qualche tipo di farmaco prescritto dal medico per mantenere il corretto funzionamento del corpo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Infezione intestinale: sintomi principali, cosa mangiare

Cosa può causare dolore alla schiena e all’addome (e cosa fare)