in

7 potenziali segni premonitori di cancro allo stomaco

Fortunatamente, questo tipo di cancro è raro

Anche se tutti noi abbiamo mal di stomaco di tanto in tanto, il dolore non è in genere un sintomo precoce del cancro allo stomaco . Quindi cosa dovresti cercare invece? Ecco i dettagli sul cancro allo stomaco, secondo il chirurgo generale Kevin El-Hayek, MD, FACS.

I primi sintomi sono comunemente trascurati

I primi sintomi del cancro allo stomaco sono in genere così insignificanti da passare completamente inosservati.

Il cancro allo stomaco è una di quelle diagnosi complicate in cui la maggior parte delle persone può avere sintomi retrospettivamente sentiti, ma di solito sono sintomi vaghi che possono essere confusi con molti altri disturbi gastrointestinali (GI) benigni.

Alcuni di questi primi sintomi includono:

  • Gonfiore.
  • Bruciore di stomaco.
  • Nausea.
  • Una sensazione generale di disagio.

Poiché questi sintomi tendono ad essere liquidati come normali problemi gastrointestinali – e lo sono per la maggior parte delle persone – quando il cancro allo stomaco viene finalmente diagnosticato, è spesso nelle fasi avanzate.

Segni da tenere d’occhio

Secondo il dottor El-Hayek, i potenziali segnali di pericolo del cancro allo stomaco includono:

  1. Perdi peso inaspettatamente e il tuo appetito precipita. “Le persone non si sentono più affamate e alla fine iniziano a perdere peso senza provare”, afferma il dottor El-Hayek. “Questo è probabilmente il sintomo più preoccupante.”
  2. Sei seriamente stanco. Il dottor El-Hayek dice che questo potrebbe essere dovuto a una lenta perdita di sangue che, insieme a una perdita di peso inaspettata, può essere un segno di cancro. La perdita di sangue può anche portare ad anemia , un basso numero di globuli rossi, che è probabilmente la fonte del tuo esaurimento.
  3. Hai sangue nelle feci o vomito . Questo è molto meno comune, ma può accadere se stai perdendo molto sangue.
  4. Ti senti pieno, anche dopo aver mangiato solo una piccola quantità .
  5. Le tue abitudini intestinali sono cambiate . Forse stai vivendo attacchi ricorrenti di diarrea o stitichezza fuori dall’ordinario.
  6. Sintomi gastrointestinali che non vanno via . Ad esempio, hai avuto nausea o fastidio addominale che dura per più di un paio di giorni.
  7. Hai sintomi gastrointestinali che non hai mai sperimentato prima . Il reflusso , quando il contenuto dello stomaco risale nell’esofago, è un buon esempio.

“Questi sono tutti segni che probabilmente dovresti andare dal tuo medico di base per vedere se autorizzi ulteriori test”, consiglia il dottor El-Hayek. Il più delle volte, questi sintomi sono causati da qualcos’altro, ma è meglio farli controllare in modo che, se hai bisogno di cure, puoi ottenerlo il prima possibile.

Il cancro allo stomaco è in declino

“La notizia davvero buona è che questo tipo di cancro è molto raro negli Stati Uniti e in realtà sta diminuendo di incidenza”, afferma il dottor El-Hayek. “Meno del 2 per cento di tutte le nuove diagnosi di cancro derivano da cancro allo stomaco”.

La ragione principale per la diminuzione dei casi è probabilmente che le infezioni da Helicobacter pylori, un tipo di batterio noto più comunemente come H. pylori, vengono diagnosticate prima di una volta, osserva il dottor El-Hayek. Si ritiene che H. pylori sia una delle principali cause di cancro allo stomaco perché può causare infiammazioni croniche nel rivestimento dello stomaco e ulcere .

“Ora che stiamo facendo la diagnosi di H. pylori prima, quando i pazienti manifestano i sintomi, vengono trattati con antibiotici, l’infezione viene eliminata e il rischio complessivo di cancro allo stomaco è presumibilmente diminuito”, dice il dottor El-Hayek.

Sebbene le infezioni da H. pylori siano estremamente comuni, molte persone non hanno mai alcun sintomo. “Per coloro che hanno sintomi, normalmente è questo dolore sordo e doloroso dopo aver mangiato”, afferma il dottor El-Hayek. Potresti anche notare nausea, gonfiore, eruttazione, perdita di peso e mancanza di appetito. Se si verifica uno di questi, il dottor El-Hayek consiglia di consultare il medico per i test.

Quali sono i fattori di rischio per il cancro allo stomaco?

Ci sono altri fattori oltre a H. pylori che possono aumentare il rischio di sviluppare anche il cancro allo stomaco, dice il dottor El-Hayek, come:

  • Fumo.
  • Essere maschio.
  • Età (il rischio aumenta con l’avanzare dell’età).
  • Essere in sovrappeso o obesi.
  • Precedente intervento chirurgico allo stomaco per ulcere.
  • Avere sangue di tipo A.
  • Alcune malattie genetiche.
  • Una dieta ricca di cibi affumicati, pesce salato e salumi.
  • Una storia di famiglia.

Come ridurre il rischio

“Come società, mangiamo molti cibi trasformati e malsani che causano questi sintomi benigni che abbiamo. Abbiamo davvero bisogno di tornare a una dieta più pulita, principalmente a base vegetale “, afferma il dott. El-Hayek. “Non c’è dubbio che i dati supportino una dieta ricca di verdure fresche, pochissima frutta e pochissima carne, soprattutto carne lavorata. Evitare questi cibi tossici non solo ridurrà il rischio di una persona per lo sviluppo del cancro, ma anche i sintomi digestivi derivanti dal loro consumo “.

La linea di fondo

Non farti prendere dal panico se il tuo sistema gastrointestinale sembra comportarsi in modo strano. “La maggior parte delle volte, i sintomi gastrointestinali non derivano dal cancro allo stomaco – hanno cause benigne. I nostri sistemi gastrointestinali a volte sono piuttosto volubili “, dice il dottor El-Hayek.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Bevande elettrolitiche: benefiche o no?

Capire SIBO e cosa potrebbe dire sul tuo intestino