in

Le allergie alimentari degli adulti sono più comuni di quanto si possa pensare

I crostacei sono il principale allergene alimentare negli adulti

Ti preoccupi di introdurre per la prima volta le arachidi al tuo bambino, per paura che possa avere una reazione allergica. Ma lo sapevi che anche gli adulti possono sviluppare allergie alimentari – e apparentemente di punto in bianco?

Questa idea potrebbe sembrare inverosimile, ma una nuova ricerca suggerisce che è più comune di quanto si pensasse in precedenza.

Più del 10% degli adulti statunitensi ha reazioni allergiche a uno o più alimenti, secondo un nuovo studio che ha coinvolto i risultati di un sondaggio di oltre 40.000 persone. E circa la metà di queste allergie si è sviluppata durante l’età adulta.

Gli esperti sanno da tempo che le allergie alimentari sono un problema per molti adulti, ma quanto siano comuni non è stato ben studiato, afferma l’allergologo Alice Hoyt, MD , che non è stata coinvolta nella ricerca. Gran parte della ricerca precedente in questo settore si è concentrata sui bambini.

Le allergie alimentari che non si sviluppano durante l’età adulta vengono riportate dall’infanzia. Ad esempio, solo un bambino su cinque con un’allergia alle arachidi la supera . D’altra parte, circa l’80% dei bambini con allergia al latte o alle uova – i più comuni visti nei bambini – li supera, dice il dottor Hoyt.

Le allergie alimentari più comuni negli adulti, come riportato nello studio, sono:

  • Crostacei.
  • Latte.
  • Arachidi.
  • Albero di noce.
  • Pesce pinna.

Il grande miscuglio: intolleranza o allergia?

Mentre 1 adulto su 10 sembra avere un’allergia alimentare, quasi il doppio pensa di averne una, secondo lo studio.

È comune che le persone scambino un’intolleranza per un’allergia , dice il dottor Hoyt. Ma questa è una distinzione importante da fare.

“Un’allergia alimentare è una risposta immunologica a un alimento in cui il cibo sta effettivamente innescando un tipo di cellula allergica per rilasciare sostanze chimiche che causano orticaria, gonfiore, difficoltà respiratorie, vomito e una diminuzione della pressione sanguigna che potrebbe causare la morte”, lei spiega.

Un’intolleranza, invece, provoca sintomi meno gravi che tendono a colpire l’apparato digerente, come gas, disturbi di stomaco o diarrea.

“È una distinzione importante perché le reazioni allergiche devono essere trattate con l’adrenalina”, dice. “Le reazioni non allergiche non saranno aiutate dall’adrenalina .”

Una corretta diagnosi può garantire che qualcuno che ha un’allergia alimentare sia preparato se è esposto al cibo a cui è allergico.

Come fare il test per le allergie alimentari

Il modo migliore per sapere con certezza se la tua reazione a un determinato cibo è un’allergia alimentare è vedere un allergologo, dice il dottor Hoyt. Possono parlare della tua storia di reazioni ed eseguire un esame della pelle o del sangue per cercare gli anticorpi specifici che consentono una risposta allergica nel corpo.

Un allergologo potrebbe anche voler condurre una sfida alimentare per confermare la presenza di un’allergia o per chiarire le specifiche dell’allergia.

“Ad esempio, le persone con allergia alla frutta a guscio devono evitare tutte le noci? Di solito no “, sottolinea il dottor Hoyt. “Possiamo lavorare con quei pazienti in base alla loro storia e ai risultati dei test per determinare quali noci hanno davvero bisogno di evitare e quali sono sicure per loro”.

Sebbene sul mercato siano disponibili diversi kit per test di allergia alimentare a casa, il dottor Hoyt consiglia cautela. Questi possono essere costosi e imprecisi .

Cercare una diagnosi corretta da un medico è importante anche nel caso in cui non si abbia effettivamente un’allergia alimentare, ma si evitino alcuni cibi che danno fastidio allo stomaco.

“È davvero importante per quei pazienti far sapere al proprio medico che stanno seguendo una dieta evitante e perché lo stanno seguendo”, dice il dottor Hoyt. “Dovrebbero anche lavorare con un dietista registrato per garantire che ottengano le vitamine e i minerali di cui hanno bisogno”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

5 rimedi casalinghi approvati dal medico per la sindrome delle gambe senza riposo

Qual è la differenza tra polmonite ambulante e polmonite regolare?