in

La verità sulla “stanchezza surrenale”

Scopri come una diagnosi accurata porta ad alleviare i sintomi

Stanchezza eccessiva, problemi di sonno e difficoltà di concentrazione, soprattutto dopo aver avuto un’infezione o essere sopraffatti dallo stress?

Molti pazienti con questi disturbi sono stati informati da un medico o da un operatore sanitario che la causa è l’affaticamento surrenale. E lottano per ottenere sollievo.

Ma il problema con il termine “affaticamento surrenale” (non una diagnosi ufficialmente riconosciuta) è che è stato usato per descrivere un gruppo di sintomi quando nient’altro può essere usato per spiegarlo.

L’endocrinologo Betul Hatipoglu, MD, discute la verità sull’affaticamento surrenale e su come una diagnosi corretta e un’assistenza multidisciplinare conducano al sollievo dei sintomi.

D: È possibile che le tue ghiandole surrenali siano veramente affaticate?

R: Le ghiandole surrenali sono responsabili della produzione e della regolazione di ormoni specifici nel corpo. Le tue ghiandole surrenali lavorano costantemente e hanno un’enorme capacità funzionale, proprio come il tuo cuore o i tuoi polmoni. Solo perché il tuo cuore batte tutto il tempo non significa che sia stanco. Lo stesso vale per le tue ghiandole surrenali.

D: Perché una diagnosi accurata è così importante?

R: Sfortunatamente, l’affaticamento surrenale non spiega veramente cosa sta succedendo nel corpo del paziente. E può portare a maltrattamenti e spiacevoli effetti collaterali. Molti pazienti vengono da me dopo che gli è stato detto che i sintomi che stanno vivendo sono tutti nella loro testa, il che può essere molto doloroso.

A volte, ai pazienti a cui è stata diagnosticata erroneamente l’affaticamento surrenale viene prescritto prednisone (un tipo di steroide ) o viene consigliato di acquistare costosi integratori surrenali, ma non traggono alcun beneficio dal farlo. In effetti, l’assunzione di prednisone può provocare diversi effetti collaterali negativi.

Abbastanza spesso, i pazienti con diagnosi errata di affaticamento surrenale in realtà hanno la sindrome da tachicardia ortostatica posturale (POTS), una condizione sorprendentemente comune che è ancora relativamente sconosciuta nella comunità medica. I pazienti possono anche avere una malattia autoimmune sottostante come il lupus .

Ecco perché è così importante che i medici dedichino abbastanza tempo alla raccolta dei dettagli della storia del paziente e all’esecuzione dei test prima di diagnosticare il problema e iniziare il trattamento. A volte, possiamo iniziare ad aiutare un paziente immediatamente modificando la sua dieta, prescrivendo un regime di esercizio e / o raccomandando integratori specifici.

D: Cos’è la vera insufficienza surrenalica?

R: La vera insufficienza surrenalica descrive le ghiandole surrenali che sono malate e incapaci di funzionare correttamente. L’insufficienza surrenalica può essere causata dalla malattia di Addison , da un disturbo dell’ipofisi o da un altro disturbo. I sintomi di questa disfunzione pericolosa per la vita includono esaurimento estremo, mancanza di appetito (che porta alla perdita di peso), diarrea, nausea e bassa pressione sanguigna.

I pazienti con insufficienza surrenalica spesso si sentono come se indossassero una giacca di metallo. Mentre la POTS e l’insufficienza surrenalica a volte possono imitare a vicenda, l’insufficienza surrenalica di solito fa sentire il paziente molto peggio di un paziente con POTS.

D: Qual è l’approccio migliore per gestire un sospetto problema surrenale?

A: Se stai appena iniziando la tua ricerca di risposte o ti è già stato diagnosticato un affaticamento surrenale, consulta il tuo medico di famiglia per un rinvio a un endocrinologo. Se hai sospetti di insufficienza surrenalica, è importante capire cosa sta realmente causando i problemi sottostanti per aiutarti a gestirli correttamente.

Per valutare la funzione surrenale, conduciamo un test di stimolazione ACTH di un’ora , che è molto sicuro e affidabile. Cerchiamo anche problemi alla tiroide e diabete. Dopo aver verificato una varietà di disturbi endocrini utilizzando test e valutazione dei sintomi, iniziamo a lavorare con un team multidisciplinare di medici per capire la causa principale del problema del paziente.

D: Perché è così importante un approccio multidisciplinare?

R: Dopo aver escluso possibili disturbi endocrini, il tuo endocrinologo può indirizzarti ad altri specialisti, inclusi urologi, cardiologi, reumatologi, allergologi / immunologi e medici di malattie infettive. Se ti viene diagnosticata la POTS o un altro disturbo, questi specialisti lavoreranno insieme per gestire la tua salute e sviluppare un piano di trattamento mirato, mettendoti sulla strada per il sollievo dai sintomi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Qualche alimento è sicuro? La Salmonella si presenta in posti sorprendenti

7 cose che probabilmente non sapevi sul sale Epsom