in

Il dolore alla pancia di tuo figlio potrebbe essere pancreatite?

Come sapere quando il mal di stomaco è qualcosa di più serio

Quando tuo figlio ha la febbre e la nausea per il mal di stomaco, spesso è solo un bug di 24 ore. Tuttavia, la pancreatite , un’infiammazione del pancreas, ha anche sintomi abbastanza simili a un virus dello stomaco. Sebbene in genere sentiamo solo parlare di pancreatite come un problema per gli adulti, anche i bambini possono essere colpiti.

Negli adulti, i calcoli biliari e l’alcol sono le due principali cause di pancreatite e possono causare malattie importanti, con ricovero prolungato. Nei bambini le cause spesso sono diverse e la malattia è meno frequente.

Per ridurre il rischio di complicanze, è importante che i genitori riconoscano precocemente i sintomi della pancreatite.

Fattori e cause della pancreatite nei bambini

Il pancreas è una ghiandola digestiva nella parte posteriore della cavità addominale. Il pancreas produce succhi digestivi che scorrono nella parte superiore dell’intestino tenue ed è importante per la digestione di carboidrati, grassi e proteine.

È un fenomeno sorprendente che il pancreas, nonostante produca i succhi digestivi, non si digerisce mai a causa dei controlli e degli equilibri naturali della ghiandola. Quando questi controlli ed equilibri vengono interrotti, può verificarsi pancreatite.

Questi controlli ed equilibri includono la produzione di digestivi secondari a determinati segnali ormonali quando il cibo raggiunge l’inizio dell’intestino tenue, il libero flusso dei succhi digestivi nell’intestino tenue attraverso tubi chiamati dotti e la prevenzione dell’attivazione degli enzimi digestivi.

Esistono due tipi principali di pancreatite: acuta e cronica. Quando la pancreatite si verifica una volta, è nota come pancreatite acuta e quando si verifica ripetutamente, si chiama pancreatite cronica. Quando la pancreatite non guarisce o migliora, possono verificarsi problemi a più lungo termine. Ad esempio, il pancreas può diventare sfregiato e sviluppare depositi di calcio nella ghiandola, così come morchie e calcoli nel dotto pancreatico.

Nei bambini, la causa esatta della pancreatite è sconosciuta per la metà del tempo. La pancreatite acuta può essere causata da farmaci, un’infezione virale o un trauma. Al contrario, la pancreatite ricorrente può essere dovuta a difetti genetici o ad anomalie congenite nel dotto pancreatico.

Sebbene rari, due difetti genetici associati a pancreatite ripetuta includono cambiamenti genetici della fibrosi cistica e mutazioni che causano l’attivazione di un enzima digestivo chiamato tripsina nel pancreas.

Sintomi di pancreatite

La pancreatite può essere estremamente dolorosa per i bambini. Se tuo figlio lamenta un dolore addominale superiore persistente, spesso al centro e a sinistra e talvolta con radiazioni di dolore alla schiena, potrebbe essere un segno che non è solo influenza o mal di pancia.

Il dolore è spesso intenso e associato a nausea o vomito. Il dolore può essere inesorabile e quasi sempre non è associato a diarrea. Occasionalmente, i bambini possono sviluppare disidratazione, difficoltà respiratorie e persino shock a causa della perdita di liquidi nei tessuti.

Diagnosi e trattamento della pancreatite

La pancreatite può essere difficile da diagnosticare e ci vuole un alto grado di sospetto per iniziare a testarla. Il miglior test di screening per la pancreatite acuta è un semplice esame del sangue che cerca l’elevazione di due enzimi: amilasi e lipasi.

Un’ecografia può anche essere uno strumento utile per valutare il pancreas e può essere necessaria una TAC se i sintomi sono gravi e se c’è preoccupazione per un’infiammazione significativa. Può essere necessaria una risonanza magnetica se la pancreatite diventa ricorrente o se ci sono preoccupazioni per l’ostruzione da parte di un calcolo biliari che causa pancreatite. Una volta che la pancreatite diventa ricorrente, l’aiuto di un medico genetico può essere arruolato per cercare mutazioni genetiche che possono essere associate alla pancreatite.

Quando si cura la pancreatite, dovrebbe essere cercato l’aiuto di un gastroenterologo pediatrico. Sebbene le terapie specifiche siano limitate, molti strumenti di gestione possono aiutare a controllare i sintomi. Il trattamento complessivo comprende un’adeguata gestione del dolore e l’evitare una dieta orale per riposare il pancreas e correggere le perdite di liquidi.

Quando il dolore e la nausea migliorano, può essere avviata la nutrizione orale o l’alimentazione mediante sondino nasogastrico. L’evidenza medica mostra che iniziare la nutrizione per via orale precoce o attraverso un sondino accelera il recupero e riduce la degenza ospedaliera.

Quando la pancreatite diventa ricorrente, una dieta a basso contenuto di grassi può aiutare a ridurre la frequenza degli attacchi. A volte, è necessaria un’integrazione di enzimi digestivi se il paziente sviluppa un deficit di enzimi digestivi.

Quando gli attacchi di pancreatite diventano più frequenti, il dolore può diventare debilitante. Per questo, sono disponibili opzioni di trattamento più intense, come la rimozione del pancreas e l’iniezione delle cellule produttrici di insulina del paziente dal pancreas al fegato. Entrambi hanno dimostrato di migliorare la qualità della vita e ridurre il rischio di diabete.

Questo post si basa su uno  di una serie di articoli prodotti da US News & World Report in collaborazione con gli esperti medici della Cleveland Clinic. 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Perché la sclerodermia fa sentire il tuo intestino divertente e altre domande

Ti sei mai dimenticato di un tampone? 3 fatti di sindrome da shock tossico