in

Perché devo fare la cacca quando faccio esercizio?

I gastroenterologi rivelano perché hai bisogno di fare la cacca quando ti alleni e le potenziali cause dietro i tuoi movimenti intestinali inaspettati.  

Conosci quella sensazione fin troppo familiare: ti vesti, allacci i calci, esci per la tua passeggiata o corri, e dopo un paio di minuti, inizia a intrufolarti. Sì, it- la voglia di andare numero due. E sai se non torni a casa immediatamente cosa succederà perché … hai bisogno di fare la cacca.

Quindi, probabilmente ti chiederai “È normale?” “Perché succede sempre a me?” O forse ti chiedi: “C’è un modo per prevenirlo?” Ecco cosa devi sapere sul motivo per cui l’esercizio ti fa fare la cacca.

In che modo l’esercizio influisce sui movimenti intestinali

“Questo è un problema comune”, assicura Rudolph Bedford , MD, gastroenterologo presso il Providence Saint John’s Health Center di Santa Monica. “Vediamo spesso pazienti nel nostro ufficio con esso che fanno esercizio, soprattutto corridori e ciclisti.”

Per alcune persone, l’impulso potrebbe arrivare a metà allenamento, e per altri, potrebbe accadere dopo l’allenamento, perché il corpo sta ancora percependo gli effetti dell’esercizio. Il motivo per cui accade? “È probabile che sia multifattoriale”, spiega il dott. Bedford.

Non ci sono state molte ricerche che esaminano i motivi per cui devi fare la cacca durante o dopo l’esercizio. Tuttavia, uno dei migliori studi sull’argomento è stato pubblicato nel 1991 sulla rivista Gut da un ricercatore dell’Università del Witwatersrand a Johannesburg, in Sud Africa,

Lo studio ha esaminato gli effetti di un esercizio moderato sui movimenti intestinali in 10 partecipanti che hanno attraversato tre periodi di una settimana di corsa su un tapis roulant, pedalando su una cyclette o non eseguendo affatto attività fisica. Durante ciascuna delle settimane, i movimenti intestinali sono stati monitorati utilizzando marker radiopachi e le feci sono state raccolte, pesate e radiografate.

Complessivamente, il tempo di transito, ovvero il tempo impiegato dal cibo per il viaggio gastrointestinale, è passato da 51,2 ore quando si è sedentari a 36,6 ore in bicicletta e 34 ore durante la corsa.

“Lo studio è stato molto obiettivo”, spiega Peter K Chang , MD, un gastroenterologo  dell’East Side Gastroenterology  affiliato al Mount Sinai Hospital di New York City. “Ha chiarito che l’attività fisica aumenta l’attività intestinale, ma la fisiologia del perché non è del tutto chiara.”

Tuttavia, gli specialisti GI hanno alcune teorie su ciò che potrebbe causare l’ aumento dei movimenti intestinali indotto dall’esercizio .

Un cambiamento nei livelli ormonali

“Sono stati condotti studi che dimostrano che quando pratichi attività fisica, i tuoi ormoni cambiano”, spiega il dott. Chang. Il principale ormone che entra in gioco qui: il peptide intestinale vasoattivo o ormone VIP che stimola la motilità intestinale. “Quando ti alleni, può stimolare il rilascio dell’ormone VIP e quindi aumentare il movimento intestinale”, spiega il dott. Chang.

Anche livelli aumentati di adrenalina e altri neurotrasmettitori possono svolgere un ruolo. Tutti questi ormoni possono anche avere un effetto sulla gastrina, che è l’ormone peptidico che stimola la secrezione di acido gastrico e aiuta la motilità gastrica.

Un caso di nervi

Anche se può sembrare troppo semplice per essere la causa del tuo problema con il bagno, i tuoi nervi potrebbero anche svolgere un ruolo nell’aumento dell’attività intestinale durante l’esercizio. Se ti stai allenando per una competizione o stai correndo, potresti provare sensazioni più nervose o eccitate del normale .

“Pensaci in questo modo: se devi scappare da una tigre che ti insegue, potresti cagarti i pantaloni”, dice il dottor Chang. “Ciò è dovuto all’aumento degli ormoni e dell’attività neurale. I nervi che trasmettono da e verso il tratto gastrointestinale sono interessati.

Aumento del flusso sanguigno

Quando ti alleni, il sangue nel tuo corpo che normalmente fornirebbe il tuo intestino viene attirato in altri luoghi come i muscoli, per aiutarli a ossigenarli, spiega il dottor Bedford. “La reazione dell’intestino, in questo caso, è di contrarsi”, spiega, “e una contrazione stessa spinge le cose”.

Traduzione: il tuo prossimo periodo di riposo potrebbe essere in bagno.

Essere troppo idratati

L’idratazione è importante , ma il dottor Bedford spiega che essere troppo idratato (sì, è una cosa) è qualcosa che vede principalmente nei suoi pazienti che sono corridori e ciclisti di lunga distanza. “È un mix di bere troppi liquidi, specialmente quelli che contengono elettroliti”, dice. “Questo può creare una perfusione osmotica nel colon e nell’intestino tenue, che può causare movimenti intestinali allentati.”

I movimenti intestinali allentati a volte possono significare diarrea nel momento più inopportuno in assoluto.

Quando devi fare la cacca quando ti alleni

Le buone notizie? Anche se potrebbe essere fastidioso (o addirittura stressante) dover fare la cacca ogni volta che vai a correre, dovresti sapere che questo è un problema normale e comune.

“Mentre ci sono alcuni individui geriatrici che salterebbero di gioia se potessero prevedere quando devono andare in bagno, può essere scomodo avere quella voglia quando stai cercando di fare esercizio”, dice il dott. Chang.

Il suo suggerimento? Stai lontano da cose come il caffè, che è uno stimolante che colpisce il sistema nervoso e l’intestino e potrebbe peggiorare il problema.

Non riesci a funzionare senza caffeina prima della corsa mattutina? Va bene, ma il dottor Bedford suggerisce di provare a concedersi abbastanza tempo per godersi la tazza di caffè e anche per avere un movimento intestinale prima di uscire per fare esercizio.

“Se vuoi mangiare o prendere un caffè prima di fare esercizio, prova ad avere anche un movimento intestinale prima”, dice. “Sarà sempre a tuo vantaggio.”

Una parola sulla diarrea del corridore

Sì, dover fare la cacca quando ti alleni è comune e normale, ma ci sono alcune situazioni in cui può effettivamente essere un problema.

“Se noti una frequenza crescente in questi movimenti intestinali, o stanno diventando patologici, potresti soffrire di diarrea del corridore, il che non è una buona cosa”, spiega il dott. Chang.

La diarrea del corridore potrebbe essere causata dalla disidratazione, da un’eccessiva diminuzione del flusso sanguigno all’intestino, dall’ansia e dallo stress.

“Di solito lo vediamo nei corridori di lunga distanza e nei motociclisti, che si allenano per le maratone e le gare più lunghe, e fa sì che le persone abbiano la diarrea che non possono controllare”, afferma il dott. Chang. (Scopri le cause della diarrea cronica .)

Quando vedere un dottore

Se stai vivendo qualcosa che sembra fuori dall’ordinario, è importante che parli con il tuo medico.

“Potrebbe essere necessario controllare i livelli ormonali e la tiroide”, spiega il dott. Bedford. “C’è un punto in cui potrebbe diventare necessario prendere qualcosa per rallentare la contrazione del colon.”

Se gli impulsi stanno diventando incontrollabili e si verificano molto più spesso del normale, non ignorarli. Rivolgiti a un medico per scoprire cosa sta causando il problema e cosa puoi fare per risolverlo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

10 esercizi di yoga che aiutano a eliminare il gonfiore addominale

9 rimedi casalinghi per la diarrea